QATAR 2022, I MONDIALI DELLO SFRUTTAMENTO di RICCARDO NOURY. Introduzione di Riccardo Cucchi. Infinito Edizioni. In libreria dal 26 Agosto 2022. Courtesy Ufficio Stampa Infinito Edizioni.

Il Qatar è uno Stato appena misto tra diritto civile e diritto islamico, è legale la flagellazione e la lapidazione, negata per la gran parte la libertà e l’espressione delle donne, lo sfruttamento dei lavori migranti ma non solo nella costruzione degli impianti per i prossimi Campionati Mondiali di Calcio è stata nonostante qualche tentativo di tutela in più dopo alcune inchieste al di sotto comunque sempre dei limiti minimi di condizione di sicurezza e di vita. Con queste reali premesse è chiaro che far giocare la massima espressione di aggregazione nel mondo con queste condizioni non può che far pensare che non sarebbe opportuno. Il Calcio, lo Sport è ovunque uno dei principali strumenti per mantenere l’ordine stabilito o costituito e la differenza culturale tra le masse ma allo stesso tempo può anche essere strumento per migliorare il mondo. “Riccardo Noury lucidamente propone analisi e riflessioni che devono diventare patrimonio comune di chi ama lo sport e soprattutto di chi lo gestisce a livello planetario.” – Dall’introduzione di Riccardo Cucchi – (m.g.)


COMUNICATO STAMPA UFFICIO STAMPA INFINITO EDIZIONI


Infinito edizioni – in libreria dal 26 agosto

Qatar 2022, i Mondiali dello sfruttamento

(€ 12,00 – pag. 96)

Di Riccardo Noury

Introduzione di Riccardo Cucchi

I lavoratori migranti costituiscono oltre il 90 per cento della forza-lavoro del Qatar. Senza il loro duro impegno, i Mondiali di calcio del 2022 sarebbero rimasti un sogno per chi li ha organizzati.   

Questo libro racconta le vite sacrificate – oltre seimila, secondo accreditate inchieste giornalistiche – per il trionfo dello sportwashing, la strategia con cui, attraverso l’organizzazione di grandi eventi sportivi, si distoglie l’attenzione dalle violazioni dei diritti umani, e denuncia i limiti estremi cui è arrivato, nello Stato del Golfo, lo sfruttamento del lavoro migrante, nel silenzio del business del pallone.

“Riccardo Noury lucidamente propone analisi e riflessioni che devono diventare patrimonio comune di chi ama lo sport e soprattutto di chi lo gestisce a livello planetario”. (Riccardo Cucchi)

Il libro:
Titolo: Qatar 2022, i Mondiali dello sfruttamento
Autore: Riccardo Noury
(€ 12,00 – pag. 96)


L’Autore Riccardo Noury, (Roma, 1963) parla e scrive di diritti. Ha un blog sul Corriere della Sera e un altro sul Fatto Quotidiano. Collabora con Articolo 21, Pressenza Italia e Focus on Africa. È il portavoce di Amnesty International Italia. Ha pubblicato in Italia, per Edizioni Gruppo Abele, una raccolta inedita di poesie dei detenuti di Guantánamo. Cura l’edizione italiana del Rapporto annuale di Amnesty International, dal 2016 pubblicato da Infinito edizioni. Per questa casa editrice ha scritto Molla chi boia (2022) e l’e-book La testa altrove (2020), ha pubblicato, insieme a Luca Leone, Srebrenica. La giustizia negata (2015) e ha curato, sempre con Luca Leone, il saggio I dimenticati (2020).


Questo articolo è il frutto del lavoro dell’autore. Se vuoi aiutarlo contribuendo al mantenimento della Testata Giornalistica e alla diffusione dei suoi contenuti, fai una donazione tramite PayPal. Grazie!


Donazione libera di sostegno alla Testata Giornalistica GIORNALISTA INDIPENDENTE

GIORNALISTA INDIPENDENTE – Riproduzione Riservata – Testata Giornalistica Telematica Quotidiana N.168 del 20.10.2017. Direttore Responsabile MANUEL GIULIANO.

€1,00