IL RUGBY – UNITED RUGBY CHAMPIONSHIP – Ruzza e Zambonin si contendono la touche al Lanfranchi. Giovanni Pettinelli, nuova ottima prestazione per il terza linea biancoverde. Immagini Courtesy of Benetton Rugby, Zebre Parma, @urcofficial. https://www.unitedrugby.com/

I Derby delle festività del rugby internazionale di Benetton e Zebre sfide che hanno sin qui determinato cambiamenti di obiettivi della stagione. Lo scorso anno furono le Zebre ad aggiudicarsi entrambe le gare, sconfitte che però contribuirono alla miglior stagione di Treviso con la conquista della Rainbow Cup. Premesse per un 8° turno di United Rugby Championship dove i leoni biancoverdi di Bortolami hanno preso possesso e mete vincenti già nella prima frazione di gioco lasciando alle Zebre agonismo ma poca pericolosità, troppo tardi le due mete nella ripresa di Boni e Bisegni. Le conferme di Brex, Ioane e Pettinelli e la continua crescita dei giovani Menoncello e Marin per il Benetton. Per le Zebre bene il neozelandese O’Malley nella ripresa e l’olimpionico figiano Tuivuaka a tratti inarrestabile. Secondo derby il 2 Gennaio al Monigo di Treviso. (m.g.)

IL RUGBY – UNITED RUGBY CHAMPIONSHIP – L’ala delle Zebre Asaeli Tuivuaka non continuo ma tra i migliori al Lanfranchi – Amarcord Fotovideo. Immagini Courtesy of Benetton Rugby, Zebre Parma, @urcofficial. https://www.unitedrugby.com/


COMUNICATI STAMPA UFFICIO STAMPA BENETTON RUGBY / ZEBRE PARMA


I LEONI A PARMA SI IMPONGONO 39-14 E SI AGGIUDICANO IL DERBY

Marcature: 5′ p. Smith, 16′ meta Ruzza tr. Smith, 31′ meta Pettinelli tr. Smith, 33′ meta Menoncello tr. Smith; 52′ p. Smith, 54′ meta Brex tr. Menoncello, 64′ meta Boni tr. Canna, 66′ meta Bisegni tr. O’Malley, 72′ meta Marin.

Note: 33′ cartellino giallo a Tuivuaka (ZEB). Trasformazioni: Zebre Parma 2/2 (Canna 1/1, O’Malley 1/1); Benetton Rugby 4/5 (Smith 4/4, Marin 0/1). Punizioni: Zebre Parma 0/1 (Canna 0/1); Benetton Rugby: 2/2 (Smith 2/2). Man of the match: Giovanni Pettinelli (BEN).

Zebre Parma:

15 Jacopo Trulla, 14 Pierre Bruno, 13 Giulio Bisegni (c), 12 Tommaso Boni (c), 11 Asaeli Tuivuaka, 10 Carlo Canna (40′ Timothy O’Malley, 55′ Carlo Canna, 65′ Timothy O’Malley), 9 Guglielmo Palazzani (49′ Marcello Violi), 8 Giovanni Licata (73′ Iacopo Bianchi), 7 Maxime Mbandà, 6 Liam Mitchell, 5 Andrea Zambonin (73′ Leonard Krumov), 4 David Sisi, 3 Eduardo Bello (60′ Ion Neculai), 2 Oliviero Fabiani (73′ Giampietro Ribaldi), 1 Danilo Fischetti (60′ Andrea Lovotti).

A disposizione: 23 Junior Laloifi.

Head coach: Michael Bradley.

Benetton Rugby:

15 Edoardo Padovani, 14 Luca Sperandio, 13 Ignacio Brex (62′ Joaquin Riera), 12 Tommaso Menoncello, 11 Monty Ioane, 10 Rhyno Smith (60′ Leonardo Marin), 9 Callum Braley (60′ Alessandro Garbisi), 8 Toa Halafihi (52′ Sebastian Negri), 7 Michele Lamaro (c) (64′ Carl Wegner), 6 Giovanni Pettinelli, 5 Federico Ruzza, 4 Niccolò Cannone, 3 Ivan Nemer (40′ Tiziano Pasquali), 2 Gianmarco Lucchesi (40′ Hame Faiva), 1 Thomas Gallo (59′ Cherif Traore).

Head Coach: Marco Bortolami.

Il Benetton Rugby torna a giocare in United Rugby Championship, dopo la parentesi in Challenge Cup delle ultime due settimane. Il giorno della vigilia di Natale vede i Leoni impegnati al Lanfranchi di Parma per i canonici derby natalizi contro le Zebre. Partita che mette in palio una posta importante, anche perché le due formazioni fanno parte della stessa pool italo-scozzese.

Nel primo tempo Lamaro e compagni giocano una gara solida, concretizzando le opportunità create e difendendo con ordine. Così i Leoni vanno agli spogliatoi sopra 0-24, sulle ali delle mete di Ruzza, Pettinelli e Menoncello, inoltre le Zebre sono in inferiorità numerica per il giallo a Tuivuaka.
Nella ripresa i Leoni certificano la loro supremazia e timbrano altre due marcature con Brex e il neoentrato Marin. Le Zebre trovano due mete, ma ormai è troppo tardi e alla fine è un pomeriggio memorabile per i biancoverdi che espugnano il campo parmense e si aggiudicano il primo derby natalizio per 14-39.

CRONACA PARTITA

Pronti, via e le Zebre hanno una punizione da circa metà campo per un fallo in ruck di Menoncello. Canna però non centra i pali. Ribaltamento di fronte e stavolta penalità commessa da Sisi per avanzamento errato da terra. Benetton Rugby che va a calciare e Rhyno Smith centra i pali da una lunga distanza, sbloccando il punteggio del derby. Poi è ottima la difesa dei Leoni su un’avanzata dei padroni di casa, con Menoncello a rubare l’ovale. Il ritmo della prima parte del match è buono, con tutte e due le formazioni che danno battaglia. Ma i biancoverdi con una percussione avanzante di Brex e Ioane vanno vicini alla linea di meta, grazie pure a una contro ruck. I Leoni lavorano sul piccolo perimetro con diverse fasi e l’ovale giunge a Federico Ruzza che di forza schiaccia la prima meta del derby. Smith trasforma e gli ospiti sono sopra 0-10. Nella fase centrale del tempo la partita va ad intermittenza, ma i Leoni sono sempre nel pezzo e segnano ancora. Canna ricalcia lungo, Padovani prende al volo e serve Ioane che con la sua esplosività crea un buco formidabile nella difesa di casa, offre un grande offload a Giovanni Pettinelli che sulla fascia sinistra vola in meta. Smith trasforma dalla piazzola. Poi c’è l’ammonizione a Tuivuaka per un placcaggio alto ai danni di Smith. I biancoverdi approfittano subito della superiorità numerica e da un drive Braley imbecca Tommaso Menoncello che di prepotenza rompe un paio di placcaggi e fissa la terza meta dei trevigiani. Smith è ancora preciso e il Benetton Rugby è avanti 0-24, punteggio con cui le due squadre vanno negli spogliatoi.

Inizia la ripresa e coach Bortolami inserisce Pasquali e Faiva per Nemer e Lucchesi. Le Zebre provano a trovare la marcatura, ma un grande turnover di Halafihi fa respirare i Leoni. Si torna in parità numerica e i biancoverdi vanno vicini alla meta, ma i Ducali respingono indietro i trevigiani. Ma Lamaro è sontuoso in breakdown e guadagna un turnover nei 22 dei parmensi. I Leoni vanno ai pali e Rhyno Smith non sbaglia. Subentra Negri per Halafihi ed è il momento perfetto per il Benetton Rugby che timbra la meta del punto di bonus offensivo. Smith fa partire un up and under toccato da Sperandio che trova il percorso giusto per Menoncello che imperiosa spezza un placcaggio avversario e con un numero da terra serve Ignacio Brex, abile a marcare. Smith è ancora perfetto a convertire, con gli uomini di Bortolami avanti 0-34. E’ pure il turno di Traore per Gallo, di Garbisi per Braley, di Marin per Smith e di Riera per Brex. Da segnalare un recupero poderoso di Ioane che si è fatto tutto il campo e ha negato la meta a Bruno lanciato a segnare. Ma sugli sviluppi Boni riesce a premere l’ovale per la prima meta dei multicolor. Ultimo cambio dei Leoni con Wegner al posto di Lamaro. Le Zebre sono in fiducia e Bisegni va a marcare, con O’Malley che converte. Mancano dieci minuti e il punteggio recita 14-34. I Leoni vogliono subito ribattere all’uno-due parmense e con un pertugio tambureggiante scavato da Leonardo Marin, il mediano d’apertura sigilla la prima meta in maglia biancoverde, chiudendo l’incontro definitivamente. Marin non mira i pali e il primo derby natalizio si conclude con la vittoria dei Leoni per 14-39. Con questo successo i biancoverdi si prendono cinque gettoni e salgono a 21 punti in classifica.


IL 25° DERBY ITALIANO DI URC VA AI LEONI CHE PASSANO 39-14 AL LANFRANCHI

Parma (Italia) – 24 dicembre 2021
United Rugby Championship 2021/22, Round 8

Zebre Rugby Club Vs Benetton Rugby 14-39 (p.t. 0-24)

Marcatori: 5’ cp Smith (0-3), 17’ m. Ruzza tr Smih (0-10), 32’ m. Pettinelli tr Smith (0-17); 35’ m. Menoncello tr Smith (0-24); s.t. 54’ cp Smith (0-27), 55’ m. Brex tr Smith (0-34), 64’ m. Boni tr Canna (7-34), 67’ m. Bisegni tr O’Malley (14-34), 73’ m. Marin (14-39)

Zebre Rugby Club: Trulla, Bruno, Bisegni (Cap), Boni, Tuivuaka, Canna (40’ O’Malley, 54’ Canna, 64’ O’Malley), Palazzani (50’ Violi), Licata (74’ Bianchi), Mbandà, Mitchell, Zambonin (74’ Krumov), Sisi, Bello (61’ Neculai), Fabiani (74’ Ribaldi), Fischetti (61’ Lovotti); All. Bradley (Non entrato: Junior Laloifi)

Benetton Rugby: Padovani, Sperandio, Brex (63’ Riera), Menoncello, Ioane, Smith (61’ Marin), Braley (61’ Garbisi), Halafihi (54’ Negri), Lamaro (Cap), Pettinelli, Ruzza, Cannone (65’ Wegner), Nemer (40’ Pasquali), Lucchesi (40’ Faiva), Gallo (61’ Traoré); All. Bortolami

Arbitro: Andrea Piardi (Federazione Italiana Rugby)
Assistenti: Federico Vedovelli (Federazione Italiana Rugby) e Dario Merli (Federazione Italiana Rugby)
TMO: Stefano Roscini (Federazione Italiana Rugby)

Calciatori: Carlo Canna (Zebre Rugby Club) 1/2; Rhyno Smith (Benetton Rugby) 6/6; Timothy O’Malley (Zebre Rugby Club) 1/1; Leonardo Marin (Benetton Rugby) 0/1
Cartellini: 33’ cartellino giallo a Asaeli Tuivuaka (Zebre Rugby Club)
Player of the match: Giovanni Pettinelli (Benetton Rugby)
Punti in classifica: Zebre Rugby Club 0, Benetton Rugby 5

Note: Cielo coperto. Temperatura 5°. Terreno in ottime condizioni. Spettatori 1.500.

Cronaca: Il primo derby della stagione va al Benetton Rugby che passa 14-39 allo Stadio Lanfranchi di Parma e si aggiudica l’8° turno dello United Rugby Championship. Cinque mete per i Leoni che trovano il punto di bonus al 55’ e salgono a quota 21 punti nella classifica unica del torneo internazionale.

Due falli per parte nei primi 15’ del match che vedono il Benetton Rugby padrone delle percentuali di possesso e territorio. Al 3’ Canna ha la chance di sbloccare lo score dalla piazzola, ma il piede del n° 10 è impreciso ed è nulla di fatto.

I primi punti sono per i Leoni che al 5’ si portano sul 3-0 dalla piazzola con Smith. Il momento della gara sorride agli ospiti che continuano a portare tanta pressione nella metà campo rivale, guadagnando un altro calcio di punizione a favore e trovando al 17’ la loro prima meta con Ruzza dopo un lungo multifase offensivo. Smith centra i pali e porta i suoi oltre il break sul 10-0.

Il XV di coach fa fatica ad avanzare e si appoggia costantemente al piede per uscire dalla propria zona rossa. Da un calcio di liberazione arriva la seconda marcatura di Lamaro e compagni: i trevigiani accendono la corsa di Ioane che serve l’offload per Pettinelli, libero di andare a segnare.

Il Benetton Rugby cresce di confidenza e prima dell’intervallo sigla la sua terza meta, questa volta con Menoncello che trova il break vincente. Biancoverdi che approfittano della superiorità numerica e di un fallo per un placcaggio alto di Tuivuaka, punito con un cartellino giallo.

Smith trasforma anche questo tentativo e le due squadre rientrano negli spogliatoi sul 24-0.

Nella ripresa non cambia l’inerzia del match, con i Leoni che allungano dalla piazzola al 54’ e trovano la meta del punto di bonus al 55’ con Brex.

Nel momento più difficile della gara, sotto 34-0, le Zebre reagiscono d’orgoglio e superato il giro di boa del secondo tempo accorciano le distanze coi due centri Boni e Bisegni. Il n° 12 schiaccia l’ovale in area di meta dopo lo splendido coast to coast di Bruno, fermato in extremis da Ionae, mentre il capitano dei multicolor riceve l’offlaod vincente da Tuivuaka, pescato dal bel passaggio di O’Malley.

Nel finale di gara Marin attacca l’intervallo vincente, supera il tentativo di placcaggio di Zambonin e va a marcare per la meta del definitivo 14-39.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 27 dicembre, aprendo la settimana di allenamenti in vista del derby di ritorno col Benetton Rugby, sfida valevole per la nona giornata di United Rugby Championship, in programma domenica 2 gennaio 2022 allo Stadio comunale di Monigo alle ore 14:00.


Questo articolo è il frutto del lavoro dell’autore. Se vuoi aiutarlo contribuendo al mantenimento della Testata Giornalistica e alla diffusione dei suoi contenuti, fai una donazione tramite PayPal. Grazie!


Donazione libera di sostegno alla Testata Giornalistica GIORNALISTA INDIPENDENTE

GIORNALISTA INDIPENDENTE – Riproduzione Riservata – Testata Giornalistica Telematica Quotidiana N.168 del 20.10.2017. Direttore Responsabile MANUEL GIULIANO.

€1,00