HUGO IN ARGENTINA di STEFANO KNUCHEL – 18° GIORNATE DEGLI AUTORI – Notti Veneziane – 78° MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA. 1-11 SETTEMBRE 2021. Photo Video Courtesy of Ufficio Stampa Italienspr. https://www.giornatedegliautori.com/

HUGO IN ARGENTINA – Teaser

Un veneziano immigrato in Argentina, il geniale e più sciamanico libero artista del disegno animato. Hugo Eugenio Prat in arte Hugo Pratt nel secondo capitolo dopo Hugo in Africa del 2009 ritorna a Venezia sempre diretto da Stefano Knuchel. Un documentario arricchito dalla voce narrante di Giancarlo Giannini e dalle una delle ultime interviste di Pratt. Un Corto Maltese che non sapeva di esserlo che arriva in Argentina negli anni 50 e diventa subito uno dei più personaggi influenti e carismatici. Conosce il Che, stringe amicizia con Dazzy Gillespie, ogni suo incontro diventa un evento senza un finale definito. Il grande successo con la casa editrice Editorial Frontera di Héctor Oesterheld, ricercato dalla dittatura, un anarchico cosciente in ogni scelta anche la più inconcepibile. Un docufilm intimo, storico dove i capolavori da lui disegnati sono preziose e splendide comparse. (m.g.)

HUGO IN ARGENTINA di STEFANO KNUCHEL – 18° GIORNATE DEGLI AUTORI – Notti Veneziane – 78° MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA. 1-11 SETTEMBRE 2021. Photo Video Courtesy of Ufficio Stampa Italienspr. https://www.giornatedegliautori.com/


INFO FILM MY MOVIES


HUGO IN ARGENTINA

Directed by Stefano Knuchel. Documentario – Svizzera, 2021, 97′

Un promettente fumettista italiano sbarca a Buenos Aires nel 1950, con il sogno di raggiungere gli Stati Uniti, per scoprire che la sua America sarà proprio l’Argentina. Il paese lo travolge immediatamente con il suo incredibile boom economico e una scena culturale tra le più vivaci al mondo. Siamo all’alba del decennio argentino più sfrenato e il giovane immigrato sente che tutte le promesse di questo paese sono da cogliere al volo. Il suo nome è Hugo Pratt.


STEFANO KNUCHEL (Locarno, 1966) ha trascorso la sua infanzia viaggiando in Europa con la famiglia. Ha studiato da autodidatta, musica, recitazione e danza. Nel 1987 si diploma come arrangiatore di Big Band al Conservatorio di Friburgo. Nel 1988 diventa deejay per la radio svizzera in lingua italiana Rete 3. Nel 1998 passa alla Televisione Svizzera come autore e presentatore di programmi sperimentali. Inizia a lavorare come critico. Nel 2004, fonda la società di produzione Venus and beyond e dirige il suo primo documentario, Nocaut, presentato al Festival di Locarno (Settimana della Critica). Il primo documentario della trilogia su Hugo Pratt, Hugo en Afrique, è stato selezionato nel 2009 alla Mostra del Cinema di Venezia (sezione Orizzonti). Segue Quand j’étais Cloclò (2017) un documentario autobiografico in cui racconta la tragicomica avventura errante della propria famiglia.


Questo articolo è il frutto del lavoro dell’autore. Se vuoi aiutarlo contribuendo al mantenimento della Testata Giornalistica e alla diffusione dei suoi contenuti, fai una donazione tramite PayPal. Grazie!


Donazione libera di sostegno alla Testata Giornalistica GIORNALISTA INDIPENDENTE

GIORNALISTA INDIPENDENTE – Riproduzione Riservata – Testata Giornalistica Telematica Quotidiana N.168 del 20.10.2017. Direttore Responsabile MANUEL GIULIANO.

€1,00