Cronaca di Politica Romana – CAMPIDOGLIO. Immagini ROMA QUARANTENA ©Giornalista Indipendente.

DSCN5808

Eletta Sindaca di una Città commissariata, in un Movimento per la prima volta alla guida di importanti istituzioni, in una lotta fratricida tra mondo legale ed illegale, libera da ogni presunta accusa e con la possibilità di ricandidarsi, Virginia Raggi può oggi anche permettersi scelte senza vincoli e scegliere persone fidate ed amiche come la nuova Assessora alla Crescita Culturale Lorenza Fruci. L’eccellente lavoro di rigenerazione culturale di Luca Bergamo è oggettivo ed indubbio, il non volere una nuova ricandudatura della Sindaca ha interrotto il rapporto politico dell’ex Assessore e Vicesindaco ma non la possibilità di continuare in un percorso di condivisione sempre possibile. Un approccio civico e politico senza precedenti nelle Giunte Capitoline, la sensazione è che in un nuovo mandato da Sindaca di Roma Virginia Raggi ha ora una maggiore capacità di mediazione e convergenza anche con parti e situazioni quasi sempre contrarie in questi cinque anni. Virginia Raggi, Carlo Calenda e Vittorio Sgarbi,  gli attuali candidati alle prossime Elezioni di Roma 2021 in primavera, ma è sempre più probabile un rinvio previsto tra Settembre e Novembre. Alleanza Cinque Stelle e Partito Democratico, nessun accordo per un candidato comune nel centrodestra. Senza una volontà d’intenti nel bene della cosa pubblica, sia una città o un’istituzione, cercando il bene, meglio amici fidati. (m.g.) 

Cronaca di Politica Romana – CAMPIDOGLIO. Photo Natale di Roma 2773, particolare de La Casina delle Meraviglie a Villa Torlonia , il Marco Aurelio dei Musei Capitolini, Courtesy of Zètema Progetto Cultura.

La casina delle meraviglie - cap. 5 - 2. Chiocciola, part. della ringhiera

MUSEI CAPITOLINI Marco Aurelio


COMUNICATI STAMPA UFFICIO STAMPA COMUNE DI ROMA


12424440_147684732297738_1036619196_a

COMUNICATO STAMPA

Campidoglio, neo assessora Crescita culturale Fruci: “Grazie a Raggi, al lavoro all’insegna di ascolto e dialogo”

Roma, 25 gennaio 2021 – “Con grande senso di responsabilità e infinito amore per la mia città oggi ho accettato l’incarico di Assessora alla Crescita culturale di Roma Capitale, per il quale ringrazio la Sindaca Virginia Raggi per la fiducia dimostrata. Con profondo senso civico lavorerò all’insegna dell’ascolto e del dialogo. Ringrazio Luca Bergamo per l’importante lavoro svolto.

Sono consapevole dell’onere e dell’onore che il mio ruolo richiede, soprattutto in questo momento storico di grande difficoltà.

La cultura è cambiamento e le critiche sulla mia persona che hanno preceduto la mia nomina dimostrano quanto lavoro ci sia ancora da fare per costruire un dibattito basato sullo spirito critico e sul discernimento, per vivere di rispetto ed empatia”. Così in una nota l’Assessora alla Crescita culturale Lorenza Fruci.


COMUNICATO STAMPA

Raggi nomina Andrea Coia assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro e Lorenza Fruci assessora alla Crescita culturale

Vicesindaco sarà Pietro Calabrese

Roma, 25 gennaio 2021 – La Sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato l’ordinanza con cui nomina Andrea Coia Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro e Lorenza Fruci Assessora alla Crescita culturale. Pietro Calabrese è stato nominato vicesindaco.

Do il benvenuto nella Giunta capitolina ad Andrea Coia e Lorenza Fruci. A loro voglio fare il mio in bocca al lupo per quest’incarico così importante per la nostra città. Sono sicura sapranno portare a termine gli obiettivi comuni che abbiamo fissato. Per il bene di Roma e nell’interesse dei cittadini”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.


COMUNICATO STAMPA

Campidoglio, Raggi riprende deleghe Crescita culturale e Sviluppo economico, Turismo e Lavoro

Roma, 22 gennaio 2021 – La sindaca di Roma Virginia Raggi ha deciso di riprendere nelle proprie mani le deleghe alla Crescita Culturale e allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro.

Ringrazio Luca Bergamo per il lavoro che ha svolto come Vicesindaco e assessore alla Crescita culturale del Comune di Roma. Mi preme sottolineare che la mia decisione non è legata ad alcuna incomprensione né a dissapori nei suoi confronti: la fiducia e la stima nei confronti di Luca restano alte, soprattutto alla luce del complesso e ottimo lavoro che ha portato avanti in questi anni. Voglio ringraziare Luca per il suo impegno al servizio della città grazie a cui sono state realizzate delle vere rivoluzioni nel modo di fare cultura a Roma, che hanno influenzato il dibattito italiano e internazionale, con il solo obiettivo di garantire la massima accessibilità e partecipazione dei cittadini alla vita culturale della propria città. Penso alla Mic Card che apre quasi gratuitamente ai romani tutta la rete dei musei civici di Roma. Penso alla Festa di Roma, un capodanno unico e apprezzato a livello nazionale e internazionale per la qualità delle performance e della creatività o alla prossima riapertura del Mausoleo di Augusto. E questi sono solo tre esempi tra i tanti. Tuttavia, ci sono diversità di visioni politiche per il futuro di Roma. Ne abbiamo discusso di recente senza riuscire a trovare una sintesi.

Allo stesso modo, ringrazio Carlo Cafarotti per il contributo all’azione amministrativa realizzato nel corso di questi anni. Abbiamo portato avanti insieme progetti importanti per la città come il rilancio del settore turistico attraverso il Convention Bureau e FutouRoma o la riorganizzazione dei mercati rionali”.


COMUNICATO STAMPA

Campidoglio, in Bilancio 2021 stessi fondi per servizi sociali spesi lo scorso anno da Dipartimento e Municipi

Lemmetti, “Ingiustificato parlare di tagli”. Mammì, “Garantiamo servizi ai soggetti più fragili”

Roma, 13 gennaio 2021 – “L’impegno della nostra Amministrazione per le categorie più deboli è stato continuo e innegabile. Anche quest’anno abbiamo approvato un bilancio che, nonostante le perdite di gettito dovute alla pandemia e nell’attesa di ulteriori ristori statali previsti nei prossimi mesi, continua a garantire i servizi sociali: il Bilancio di previsione stanzia nel 2021, per i servizi erogati dal Dipartimento Politiche sociali e dai Municipi, la stessa somma spesa nel 2020, circa 360 milioni di euro. Questa cifra potrà essere incrementata con successive rimodulazioni e variazioni, come è avvenuto anche lo scorso anno: nel corso del 2020 infatti, rispetto all’iniziale previsione, abbiamo aumentato la spesa per il sociale con risorse aggiuntive per oltre 70 milioni di euro”, dichiara l’assessore al Bilancio di Roma Capitale Gianni Lemmetti. “I numeri diffusi oggi da alcune organizzazioni sindacali e associazioni – aggiunge Lemmetti – vengono quindi utilizzati in modo improprio: quelle somme infatti comprendono altre spese, come quelle per i dipendenti comunali, le manutenzioni o i mutui, che non vanno a incidere direttamente sulla quantità e qualità dei servizi sociali offerti. Parlare di tagli è ingiustificato e risponde solo all’esigenza politica di allarmare i cittadini: niente di più sbagliato in questo momento”.

Il Dipartimento Politiche Sociali non ha rilevato tagli nei bilanci di competenza e siamo in costante raccordo con l’Assessorato al Bilancio. In ogni caso, consapevoli del lavoro fatto e delle difficoltà del momento, abbiamo aperto un tavolo di confronto con i Municipi per ascoltare le loro richieste. La manifestazione che si è svolta oggi, giorno prima dell’incontro, sembra quindi essere stata organizzata solo per strumentalizzare le categorie più deboli a fini esclusivamente politici”, dichiara l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Veronica Mammì.


COMUNICATO STAMPA


Campidoglio, inviati progetti al MIT per circa 1,3 miliardi di euro

Stazione Venezia metro C, due tranvie, nuovi tram e 21 treni metro



Roma, 21 gennaio 2021 – Il progetto definitivo della stazione Venezia della metro C, le nuove linee tranviarie Vittorio-Venezia, Termini-Vaticano-Aurelio (TVA), il deposito tram Casilina Est, e la fornitura di 58 tram e 21 treni per le metro A, B e C. Queste le istanze progettuali che Roma Capitale ha presentato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per ottenere finanziamenti per circa 1,3 miliardi di euro.


Roma Capitale ha chiesto risorse importanti per realizzare opere necessarie per la mobilità della nostra città. Facciamo un altro passo avanti per attuare progetti strategici, fondamentali per uno sviluppo in chiave sostenibile della nostra rete di trasporto pubblico. Dando priorità alle ‘opere su ferro’, abbiamo avviato un cambio di rotta che i cittadini aspettavano da decenni per dotare la città di infrastrutture funzionali e moderne, come la tranvia tra piazza Vittorio e piazza Venezia dove sorgerà anche la futura stazione-museo della metro C”, dichiara la Sindaca di Roma, Virginia Raggi.


Con la presentazione di questo nuovo pacchetto di opere portiamo avanti la nostra visione di mobilità in base a quanto previsto nel Piano urbano della mobilità sostenibile. Un piano che coniuga la necessità di ampliare la rete infrastrutturale del trasporto pubblico con l’innovazione tecnologica e la sostenibilità ambientale, andando incontro alle esigenze e alle richieste dei cittadini. Sulla stazione Venezia della Linea C abbiamo confermato gli indirizzi contenuti nello studio preliminare di tutta la tratta Venezia-Clodio, trasmesso al MIT lo scorso anno. Vogliamo una linea metropolitana vera, con frequenze da metropolitana automatica”, dichiara l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese.


COMUNICATO STAMPA

 
Roma Metropolitane: Campidoglio, nessun blocco servizio metro A e B. Completamento opere andrà avanti.

Roma, 26 novembre 2021 – Non ci sarà alcun blocco del servizio metro di Roma, così come sarà garantito il completamento delle opere e delle infrastrutture. Le fasi progettuali commissionate da Roma Capitale a Roma Metropolitane andranno avanti e gli incarichi affidati proseguiranno come previsto. 
“Sul destino della società circolano fantasiose ricostruzioni. A seguito delle ultime sentenze, che abbiamo onorato pagando i debiti fuori bilancio, è stato necessario revisionare gli atti presentati dal liquidatore di Roma Metropolitane. Un’attività molto delicata e complessa che stiamo chiudendo. È un tema che va affrontato con serietà. In questo momento alimentare futili allarmismi non aiuta nessuno, anzi, provoca confusione e incertezza. Abbiamo un’eredità pesante da gestire, frutto di amministrazioni scellerate. In questi anni abbiamo fatto quanto necessario per attuare un piano di risanamento strutturato. Molte società di Roma Capitale si ritrovano con i bilanci in rosso e se stiamo onorando ancora oggi debiti è perché, negli anni, sono state spolpate. Noi stiamo portando avanti un lavoro complesso e adempiremo a tutti gli obblighi necessari nell’interesse dei cittadini”, dichiarano il vicesindaco con delega alla Città in Movimento Pietro Calabrese e l’assessore al Bilancio e al Controllo strategico delle società partecipate Gianni Lemmetti.


COMUNICATO STAMPA

CAMPIDOGLIO, DE VITO: PROROGARE SOSPENSIONE ZTL OLTRE 15 GENNAIO. PRESENTATA ISTANZA URGENTE

Roma, 14 gennaio 2021 – “Ho presentato una mozione urgente per chiedere alla sindaca Raggi di valutare la possibilità di prorogare l’ordinanza di apertura delle ZTL in centro, la cui scadenza è prevista per domani.

Persistono, infatti le condizioni di tutela e di sicurezza della salute dei cittadini che avevano portato alla firma dell’Ordinanza dello scorso novembre all’esito della riunione in Prefettura. Un provvedimento inserito tra le misure per agevolare gli spostamenti in città – e ridurne i rischi – nella fase di emergenza Covid e volto a contenere per quanto possibile la diffusione del contagio anche sui mezzi pubblici”. E’ quanto dichiara in una nota il presidente dell’Assemblea Capitolina, Marcello De Vito.

Alla luce del protrarsi e dell’aggravarsi di tale situazione emergenziale è importante, dunque, che l’Amministrazione dimostri di essere vicina alla città lanciando un messaggio forte che tuteli la salute dei romani e che allo stesso tempo contribuisca ad evitare che il tessuto produttivo della Capitale subisca un ulteriore duro colpo.

Mi auguro pertanto che la sindaca Raggi voglia provvedere in tal senso, dando continuità all’Ordinanza del 3 dicembre scorso” ha concluso il presidente.


COMUNICATO STAMPA

Campidoglio, approvate in Giunta modifiche al Regolamento del verde e del paesaggio urbano di Roma Capitale

Roma, 12 gennaio 2021 – La Giunta capitolina ha approvato alcune importanti modifiche al Regolamento del verde pubblico e privato e del paesaggio urbano di Roma Capitale di cui alla proposta n. 2 del 16/01/2019. La rivisitazione del testo è frutto di un lungo lavoro condiviso tra Assessorato alle Politiche del verde, Commissione Ambiente e le numerose associazioni che si occupano di tutela ambientale.

Il regolamento definisce le competenze, disciplina gli istituti della partecipazione attiva e la gestione del sistema arboreo cittadino, stabilisce norme di particolare salvaguardia per alcune tipologie di verde di pregio e per il verde storico, indicando inoltre le modalità di fruizione dei parchi e dei giardini.

Importanti le norme sul verde privato, risorsa fondamentale che concorre in modo determinante all’intero patrimonio verde della città.

Si introduce, infine, per il Dipartimento Tutela Ambientale l’obbligo di aggiornare costantemente il Catasto del Verde e un censimento del patrimonio arboreo di Roma. Sarà quindi creato un database pubblico georeferenziato facilmente accessibile da chiunque sia interessato, dando attuazione alla normativa nazionale e regionale sul tema.

Abbiamo effettuato un lungo e complesso lavoro di revisione per dare coerenza complessiva e organicità al testo al fine di evitare difficoltà interpretative, vuoti normativi o potenziali conflitti con normative di rango superiore. Abbiamo introdotto in più parti taluni correttivi volti ad evitare che criteri tecnici astratti potessero avere ricadute negative sul concreto contesto urbano. È stata inoltre fornita una disciplina di maggiore dettaglio con riferimento al Catasto delle aree verdi, ed inserite alcune indicazioni relativamente al censimento degli immobili che insistono nelle aree verdi. Abbiamo voluto poi dare maggiore risalto alla sezione relativa ai rapporti con la cittadinanza attiva (articoli 8-14), al diritto dei cittadini al panorama, al mantenimento del bilancio arboreo positivo ed alla salvaguardia del verde di pregio. Alcune significative migliorie sono rappresentate dall’introduzione di un sistema di valutazione dell’impatto della regolazione e una disciplina transitoria. Rimane invariato l’impianto generale del Regolamento, con il raggruppamento di norme relative al sistema arboreo e alle forme di tutela e salvaguardia del verde storico. Il documento approvato, in conclusione, rappresenta un definitivo e concreto passo per una consapevole visione e gestione del verde a Roma e presupposto per lo sviluppo del Piano del Verde e per la costituzione della Consulta del Verde”, ha spiegato l’assessora alle Politiche del Verde Laura Fiorini.


COMUNICATO STAMPA
 
Periferie: Campidoglio e FNSI insieme per progetto “Missione reporter”, corsi gratuiti di giornalismo per i giovani
Firmato Protocollo di Intesa
 
Roma, 22 gennaio 2021 – La Sindaca di Roma Virginia Raggi e il Segretario Generale della Federazione nazionale della Stampa italiana, Raffaele Lorusso hanno firmato un Protocollo di Intesa per l’attivazione di corsi di giornalismo dedicati ai giovani delle periferie di Roma.
 
Il progetto si chiama “Missione reporter” e prevede la realizzazione di corsi gratuiti di giornalismo rivolti a ragazze e ragazzi, tra i 12 e i 18 anni, che abitano nelle periferie romane.
 
L’iniziativa rientra tra quelle di rilancio delle periferie romane, che Roma Capitale sta portando avanti. L’obiettivo è quello di stimolare i giovani a una partecipazione attiva, contrastando i fenomeni di disagio ed emarginazione sociale che caratterizzano alcune parti del territorio, in particolar modo le periferie.
 
I corsi, dalla durata di 40 ore, si propongono di insegnare ai giovani le regole fondamentali del giornalismo, le carte deontologiche che un cronista deve conoscere, come si struttura una notizia, come si realizza un’inchiesta. È prevista, inoltre, la possibilità di partecipare a brevi stage nelle redazioni di giornali e tv. I corsi si svolgeranno negli spazi che i Municipi ed eventualmente associazioni metteranno a disposizione.
 
“Sono molto orgogliosa di questo progetto che porteremo avanti con la FNSI. Daremo la possibilità ai ragazzi di avvicinarsi al mestiere del giornalismo. È importante, soprattutto nelle periferie, creare non solo opportunità di svago e aggregazione, ma anche di lavoro, promuovendo la partecipazione attiva dei ragazzi. Ringrazio Federica Angeli, delegata di Roma Capitale alle periferie per aver lavorato alla realizzazione di questo progetto”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.
 
“La Federazione nazionale della Stampa italiana ha aderito con entusiasmo all’iniziativa del Comune di Roma e della collega Federica Angeli. Promuovere corsi gratuiti di giornalismo per i ragazzi delle periferie della Capitale rappresenta l’occasione per far crescere attività di antimafia sociale necessarie a diffondere la cultura della legalità e a contrastare ogni forma di malaffare. Avvicinare i giovani al giornalismo può contribuire ad accrescere la consapevolezza del ruolo fondamentale che l’informazione svolge per illuminare le periferie geografiche, sociali e culturali, dando voce ai cittadini che chiedono di poter vivere e lavorare in un contesto sano e pienamente integrato nel contesto cittadino, anche sotto il profilo delle opportunità e della qualità dei servizi. Insegnare ai ragazzi a raccontare la quotidianità dei loro quartieri, evidenziandone i punti di forza e denunciandone, anche con vigore, i problemi e le criticità servirà a stimolarne lo spirito critico e far crescere in loro una solida coscienza civile, presupposti indispensabili per la nascita di una nuova cittadinanza attiva”, commenta il Segretario Generale della Fnsi, Raffaele Lorusso.
 
Per poter iscriversi al corso è necessario mandare una mail a federica1.angeli@comune.roma.it scrivendo nome, cognome, data di nascita, municipio di residenza.
 

COMUNICATO STAMPA

Campidoglio, al via nuovo regolamento rifiuti di Roma Capitale

Dopo l’ok in Giunta Capitolina, incassa il parere favorevole della Commissione ambiente capitolina. Ziantoni: “Strumento che colloca Roma in prima linea in tema di economia circolare”

Roma, 11 gennaio 2021 – Al via il nuovo regolamento Rifiuti di Roma Capitale. Approvato in Giunta, sostituisce quello risalente addirittura al 2005, che risultava antecedente all’entrata in vigore del decreto legislativo 152/2006.

Si tratta di uno strumento strutturale per la città che recepisce tutte le più importanti normative intervenute in materia ambientale, compreso il cosiddetto ‘pacchetto economia circolare’ contenuto appunto nel decreto legislativo 116 del settembre 2020.

Roma si pone in prima linea tra le città che hanno recepito le più recenti direttive europee in tema di green economy, accogliendo anche gli indirizzi votati negli anni dall’Assemblea capitolina, primo fra tutti la delibera 47/2017 sui materiali post consumo”, commenta l’Assessora ai Rifiuti Katia Ziantoni.

Tra le novità più rilevati l’istituzione degli ispettori ambientali, le ‘ecofeste’, il divieto di sacchi neri, la nuova gestione dei centri di raccolta, il riutilizzo dei beni all’interno delle isole ecologiche, la campagna ‘plastic free’, azioni di contrasto allo spreco alimentare, il divieto di abbandono delle mascherine

Il regolamento è stato redatto anche grazie al contributo di ISPRA, che ha evidenziato l’opportunità di inserire una specifica tabella contenente l’indicazione della sanzione e della relativa violazione in materia ambientale adeguata secondo le vigenti disposizioni normative.


COMUNICATO STAMPA

 Campidoglio, Assemblea Capitolina approva il Bilancio Consolidato 2019: risultato di esercizio positivo pari a 60 milioni di euro, patrimonio netto in aumento di 117,6 milioni rispetto al 2018 

Roma, 31 dicembre 2020 – L’Assemblea Capitolina ha approvato il Bilancio consolidato 2019 di Roma Capitale. Il documento integra i consuntivi economico-finanziari e patrimoniali del 2019 di Roma Capitale, Gruppo Acea e delle altre società partecipate (Agenzia per il Controllo e la Qualità dei Servizi Pubblici Locali, Aequa Roma, Associazione Teatro di Roma, Fondazione Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Fondazione Musica per Roma, Risorse per Roma e Zètema), oltre ai pre-consuntivi di Ama, Farmacap, Roma Metropolitane, Fondazione Roma Solidale Onlus, Azienda speciale Palaexpò. Atac rimane esclusa dal perimetro di consolidamento, come prevede la legge in caso di azienda sottoposta a procedura di concordato preventivo.

Lo stato patrimoniale consolidato registra un patrimonio netto di circa 10,3 miliardi di euro (+117,6 milioni rispetto al 2018). Il conto economico si chiude con un risultato di esercizio positivo pari a 60 milioni di euro, su cui incidono le rettifiche da consolidamento dovute alla riconciliazione delle partite debitorie e creditorie reciproche tra Campidoglio e partecipate.
“Con il Bilancio consolidato 2019, Roma Capitale trae frutto dal lavoro di chiarificazione dei rapporti infragruppo di debito-credito tra il Campidoglio e le sue società. Un impegno complesso per il cui svolgimento siamo dovuti andare indietro lontano nel tempo scavando in partite sospese da troppi anni. E un lavoro di squadra che dovrà necessariamente andare avanti e che ci consentirà di portare alla normalità situazioni certamente non fisiologiche. Oggi registriamo un risultato di esercizio positivo e per la collaborazione e sensibilità mostrata, ringraziamo le strutture capitoline e i nuovi vertici delle società partecipate attivi in questo percorso”, dichiara l’assessore al Bilancio e al coordinamento strategico delle Partecipate Gianni Lemmetti.


COMUNICATO STAMPA

Campidoglio, Ugo Angeloni nominato nuovo comandante della Polizia Locale di Roma Capitale

Roma, 31 dicembre 2020 – La Sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato oggi l’ordinanza per il conferimento dell’incarico a Ugo Angeloni di nuovo comandante generale della Polizia Locale di Roma Capitale.
Ugo Angeloni, classe 1964, è un dirigente superiore della Polizia di Stato. Da marzo 2019 ha svolto compiti di staff del Questore di Roma collaborando nello sviluppo di iniziative di rivisitazione organizzativa in materia di prevenzione e controllo del territorio. Dal 2016 Vicario del Questore di Massa Carrara, è stato anche Direttore della I divisione del Servizio Controllo del Territorio – Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato.


COMUNICATO STAMPA


Campidoglio, da Giunta ok a progetto fattibilità funivia Eur Magliana-Villa Bonelli
Opera strategica per collegamento tra Eur, Magliana e Aeroporto di Fiumicino



Roma, 22 dicembre 2020 – Via libera della Giunta Capitolina al progetto di fattibilità tecnico-economica della funivia Eur Magliana-Villa Bonelli. Un’opera strategica per il quadrante sud della città, che consentirà un collegamento diretto e veloce tra la stazione Eur Magliana della Roma Lido e della linea B con la stazione di Villa Bonelli della ferrovia FL1 Orte-Fiumicino. Prevista una terza stazione intermedia al servizio del quartiere della Magliana, in prossimità di piazza Certaldo.

Il tempo di percorrenza tra i due capolinea della funivia è di 4 minuti e mezzo. L’impianto permetterà di trasportare fino a 3000 passeggeri l’ora per senso di marcia.


Grazie a quest’opera miglioriamo e velocizziamo i collegamenti fra l’aeroporto di Fiumicino e la zona dell’Eur, a beneficio anche dei residenti e lavoratori dei quartieri Portuense e Magliana, che saranno serviti dalle stazioni di Villa Bonelli e Certaldo. Il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha già riconosciuto uno stanziamento di 30 milioni di euro per la realizzazione del nostro progetto che prevede anche interventi di riqualificazione”, dichiara la Sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Nostro obiettivo è rendere la funivia una componente intermodale e sostenibile del trasporto pubblico di superficie, uno strumento per ricucire i collegamenti tra diverse zone della città. Questa funivia garantirà inoltre una valida alternativa all’auto privata in una zona che attualmente è molto congestionata, con un notevole risparmio di tempo per gli utenti: ci vorranno solo 4 minuti e mezzo per arrivare da Villa Bonelli ad Eur Magliana e solamente 2 minuti e mezzo da piazza Certaldo alla stazione della metro”, aggiunge l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese.

Il progetto include anche opere complementari quali: un percorso pedonale parzialmente meccanizzato tra la stazione della funivia e la stazione ferroviaria di Villa Bonelli; un parcheggio di scambio per circa 210 posti auto; un sovrappasso ferroviario pedonale e ciclabile.


COMUNICATO STAMPA

Calabrese, prosegue iter funivia Casalotti-Battistini: progetto presto in Giunta. Opera cambierà volto alla mobilità di Roma

Roma, 26 novembre 2021 – “Prosegue l’iter per la realizzazione della funivia Casalotti-Battistini, l’opera sarà realizzata come da programma. A dicembre scorso abbiamo ottenuto il parere positivo per l’approvazione da parte degli uffici territoriali del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. Nei prossimi giorni, quindi, la Giunta capitolina approverà il progetto di fattibilità tecnica economica, con il quale l’Amministrazione potrà attivare tutte le necessarie e conseguenti azioni per la messa a disposizione delle aree di cantiere. Va ribadito che in ogni caso il finanziamento dell’opera copre anche eventuali oneri per l’esproprio dell’intera area”.

Così in una nota il Vicesindaco con delega alla Città in Movimento, Pietro Calabrese.

Passo dopo passo – prosegue Calabrese – stiamo costruendo una mobilità diversa e sostenibile per la Capitale. Lo stiamo facendo elaborando progetti fatti bene e sbloccando procedimenti amministrativi rimasti fermi per anni. Obiettivo è realizzare opere pubbliche utili e a servizio dei cittadini, come la funivia Casalotti-Battistini”.


12424440_147684732297738_1036619196_a

Covid-19. PD Campidoglio:”Da Ama e giunta Raggi deplorevole transumanza salme per cremazioni

“Mettere il numero chiuso alla cremazione delle salme e dirottare le richieste eccedenti in altri territori è una pratica indecente. L’incapacità di dare corso alle cremazioni a causa della carenza di manutenzioni negli impianti di cremazione è l’ultimo flop della società capitolina e della giunta Raggi. Anziché pretendere dal Campidoglio i fondi per le manutenzioni dei cimiteri, stanziati da anni e con questi avviare le manutenzioni e l’adeguamento anche degli impianti per le cremazioni, la società comunale costringe le famiglie romane a seguire la transumanza delle salme, o attendere la lunga sala d’attesa del caro estinto. Il numero chiuso alle cremazioni e un’indecenza che solo una giunta ormai al capolinea può accettare. L’emergenza pandemia con l’incapacità dell’Ama di provvedere ai vari servizi cimiteriali non c’entra nulla. Il trend delle cremazioni è in aumento da 10 anni ma questa amministrazione oltre a non avere dato corso alla possibilità di evadere una domanda crescente, ha gettato nel degrado più completo i cimiteri della capitale. Nella delibera di giunta dell’agosto 2017, era stabilita la costruzione di quattro nuovi forni e non è stato fatto nulla. Tentare oggi di nascondersi dietro l’emergenza Covid 19 è veramente deplorevole e soprattutto irrispettoso del dolore di tante famiglie romane.” Così in una nota il gruppo capitolino del PD.


Bilancio. PD Campidoglio: “Un quinto delle risorse del previsionale 2020, circa 800 mln, non ancora impegnato e la città è in sofferenza”

“La maggioranza ha approvato l’ultima variazione di bilancio 2020 per una manovra di spesa di oltre 110mln. Rispetto a quanto pianificato nel bilancio di previsione, circa 1 miliardo di euro per investimenti, i fondi realmente impegnati ammontano ad un quinto del totale. Poco più di 200 mln. La variazione fotografa un esiguo 21% dell’impegnato rispetto alla pianificazione previsionale. A poche settimane dalla conclusione dell’anno finanziario circa 800 mln di euro non sono ancora stati ancora spesi. È la dimostrazione di una gestione disastrosa degli investimenti e dei servizi per la città. Per giunta la variazione pur avendo avuto l’approvazione della maggioranza verrà ulteriormente rimodulata con un emendamento concordato tra la giunta e la sua maggioranza. A fine mandato la compagine della sindaca Raggi naviga a vista e mentre la città è sempre più in sofferenza, sull’allocazione delle risorse non spese apre al miglior offerente in chiave elttorale. Siamo di fronte ad un pessimo risultato giustificato con il meschino tentativo di scaricare sugli uffici responsabilità che sono esclusivamente politiche.” Così in una nota il gruppo capitolino del PD.


Stadio. Pelonzi (PD): “Raggi millanta volontà di realizzarlo ma scarica responsabilità alla società”


Non si smentisce la Sindaca sul progetto Stadio della Roma e la sua faccia tosta è sempre più evidente. Quanto dichiarato stamattina dalla Raggi riguardo la responsabilità di far scegliere ai privati il luogo della costruzione dello Stadio è alquanto imbarazzante. Ora è colpa delle società che dovrebbero occuparsi della scelta del luogo? Mentre la sindaca millanta la sua volontà di realizzare lo Stadio della Roma, contemporaneamente continua a rimpallare le responsabilità a terzi. E mentre, a inizio novembre, la Raggi annunciava l’imminente arrivo del progetto in Aula Giulio Cesare, gli uffici del Pau scrivevano una lettera che rappresentava l’impossibilità di procedere mancando la disponibilità delle aree perché pignorate. Ricordiamo che la disponibilità delle aree è un requisito essenziale previsto dalla legge 147 sugli stadi. Delle due l’una: o la Sindaca ne era al corrente ed ha mentito a tifosi e cittadini o non ne era al corrente, in entrambe i casi è una dimostrazione di inaffidabilità totale, che si aggiunge alla dichiarazione di stamattina che scaricano le responsabilità ai privati. Usare la vicenda stadio per la campagna elettorale è stata una scelta sbagliata, farlo con superficialità è una mancanza di rispetto per la città che colleziona grazie alla Raggi l’ennesima figuraccia internazionale.
Così in una nota il capogruppo del PD capitolino Antongiulio Pelonzi


Roma Metropolitane. Pelonzi-Piccolo(PD): “Società ad un passo dal baratro. Avviati accertamenti responsabilità per possibile procurato fallimento”

“La situazione dei lavoratori di Roma metropolitane è sempre più grave. Le promesse di novembre non sono state ancora mantenute e al momento sembra improbabile il pagamento degli stipendi e delle tredicesime a causa di un altro pignoramento sui conti”. Così in una nota il capogruppo del PD capitolino Giulio Pelonzi e la consigliera dem Ilaria Piccolo. “In quasi 5 anni di di giunta Raggi abbiamo assistito solo a vari cambi di gestione, tutti fallimentari, soprattutto per volere della sindaca e della giunta che regolarmente dopo le nomine hanno provveduto a decapitare i manager prima nominati, senza mai approvare i bilanci e regolarizzare i compensi dovuti per i servizi resi dalla società. Oggi la società è ad un passo da un fallimento ampiamente prevedibile e presumibilmente procurato visto che non è mai stato avviato il più volte promesso piano di rilancio. Dopo il provvedimento di liquidazione della società, ci domandiamo, sono state esperite tutte le possibilità per non fare soccombere l’azienda? A nostro modesto avviso sembrerebbe proprio di no. Ci saranno quindi gravi conseguenze economiche, negative per l’amministrazione capitolina, per i lavoratori e per il proseguimento delle opere legate alle infrastrutture delle metro e delle tranvie cittadine. Sosteniamo con forza tutte le iniziative dei lavoratori, ancora una volta presi in giro da promesse non mantenute. Sollecitiamo la sindaca Raggi ad intervenire con urgenza per risolvere una situazione che di giorno in giorno diventa sempre più grave per i lavoratori e la città. Stiamo nel frattempo verificando tutti gli atti in nostro possesso per accertare l’eventuale responsabilità penale di procurato fallimento della società. “


MUNICIPIO XV. TORQUATI – RIBERA (PD): “CHIEDIAMO ANCORA INTERVENTI E RIAPERTURA PARCHI BELLONI E VALDAGNO”

ROMA – “Purtroppo l’area di Largo Belloni, che dal 26 luglio 2018 fino a pochi mesi fa è stata m interdetta al pubblico per mancanza di manutenzione, ha ricevuto, nonostante le nostre innumerevoli segnalazioni, le dovute attenzioni solo recentemente. Sembrava essere tutto in fase di risoluzione, con tanto di passerelle della maggioranza e delle altre opposizioni, ma proprio pochi giorni fa abbiamo ricevuto la chiamata degli abitanti della zona che ci hanno denunciato una nuova chiusura.Per quanto riguarda invece l’area di Via Valdagno richiediamo di nuovo la definitiva apertura e il riconoscimento dell’area cani che per un atteggiamento estremamente burocratico vive in un limbo amministrativo “scoperto” e creato dai chi oggi pensa che le responsabilità siano sempre di altri.Non vorremo fare paragoni impietosi, ma è paradossale che per due alberi caduti e l’incapacità di prendersi delle responsabilità si chiudano luoghi della collettività che, anche grazie a noi, sono stati riqualificati attraverso progetti e finanziamenti specifici. Chiediamo che le aree siano subito riaperte. Ed è per questo che siamo stati costretti di nuovo a protocollare una interrogazione per avere le informazioni ufficiali e a depositare un atto di Consiglio per chiedere l’immediata riapertura.” Così in una nota Daniele Torquati Capogruppo  e Marcello Ribera consigliere del PD del Municipio Roma XV


Roma. Pelonzi  Pd: “ La Relazione annuale 2020 dei servizi pubblici di Roma Capitale conferma allarme lanciato dal centro sinistra”


Le criticità sollevate da tutte le opposizioni sui servizi pubblici di Roma trovano conferma nella seduta di Assemblea Capitolina di oggi durante la quale è stata illustrata la Relazione annuale 2020.
Dal rapporto stilato dalla A.C.O.S. emerge chiara la crisi profonda in cui versano le aziende municipalizzate ed è evidente che la percezione sei servizi pubblici da parte dei cittadini confermano i dati reali illustrati oggi in aula.
La Giunta Raggi non è riuscita, come promesso, a risolvere i problemi della città, le cause sono la assoluta mancanza di visione di sviluppo e una chiara incapacità di governare.
Come già segnalato dall’Oref anche l’Agenzia per il Controllo e la Qualità dei servizi pubblici locali ha denunciato la preoccupazione dei livelli di erogazione dei servizi per la città, la percezione del degrado conferma il dato reale a dimostrare che nulla è stato fatto a tutela delle aziende municipalizzate.
Lo scarso interesse sul lavoro dell’agenzia è stato dimostrato oggi in aula dalla maggioranza che ha fatto cadere il numero legale poi assicurato dalle opposizioni. L
Abbiamo chiesto che le commissioni competenti inizino a lavorare in tempi brevi, settore per settore sulla fotografia fatta dall’agenzia che nella prima nota riportata sulla relazione ha rilevato i tempi di attesa lunghissimi per ottenere risposte dall’amministrazione.
Vogliamo ringraziare l’Agenzia per il lavoro svolto, 250 pagine di una relazione importante e molto approfondita che non deve rimanere un mero esercizio di stile.
Così in una nota il Presidente del Gruppo Pd Capitolino Giulio Pelonzi


Metro C. PD Campidoglio:”Giunta Raggi con ridotto Tpl capitolino al collasso. Più attenti a contratti che al servizio. Interrogazione urgente”

 “La metro C chiusa in piena emergenza e passeggeri stipati in navette sostitutive. Anziché evitare assembramenti l’amministrazione Raggi li incentiva. Quella di stamattina è la fotografia di come è ridotto il TPL capitolino.  Siamo al collasso con un’azienda fuori controllo, più attenta a proporre a contratti e assunzioni importanti che a un servizio decente . La capienza sulle navette sostitutive oggi ha superato abbondantemente  il limite del 50%. Quanto accaduto oggi era facilmente prevedibile se alla guida della mobilità capitolina ci fosse stato qualcuno in grado di rendersi conto dei pericoli derivanti dalle evidenti carenze di organico. Da mesi i sindacati e i lavoratori della metro denunciano una situazione al limite del collasso, senza che dall’amministrazione siano state approntate  soluzioni alternative. La sindaca, la giunta e l’Atac erano colpevolmente al corrente che sarebbero state sufficienti poche assenze per far saltare l’equilibrio utile a far funzionare il servizio. E’ così nell’indifferenza delle denunce più volte reiterate dai sindacati che la giunta Raggi si è resa responsabile di un grave rischio per la salute pubblica, vista l’emergenza covid, e di interruzione di un pubblico servizio. Siamo al paradosso che mentre la sindaca Raggi improvvisa imbarazzanti inaugurazioni di macchinette mangiaplastica, contemporaneamente una intera linea di metropolitana  è costretta a sbarrare i cancelli per assenza di addetti. E’ l’epilogo di una amministrazione  del tutto inadeguata mai puntuale sulle necessità e sul governo della città. L’istantanea di questa mattina rileva una compagine di incapaci alla guida del più grande servizio pubblico nazionale di trasporto, responsabile di gravi danni materiali e d’immagine alla città di cui non si ha memoria in tempi recenti. Abbiamo predisposto sull’accaduto una interrogazione urgente.” Così in una nota il gruppo capitolino del PD.


Comune. Pelonzi – Tempesta (PD): “Raggi salvaguardi Istituto Storico italiano Medioevo, la cultura non si sfratta. Interrogazione urgente”


Il Comune di Roma ha comunicato lo sfratto all’Istituto storico italiano per il Medioevo, il centro di ricerca romano che dal 1923 ha sede nell’Oratorio dei Filippini. Ci sfuggono le motivazioni di questa richiesta, anche se il Comune sostiene che l’ente, con sede in piazza dell’orologio dal 1883, ha un debito di 24 milioni di euro, notizia smentita dall’istituto del medioevo stesso. La cultura non si sfratta, annunciamo interrogazione urgente per capire i motivi che hanno spinto questa amministrazione ad agire contro una realtà secolare romana


Questo articolo è il frutto del lavoro dell’autore. Se vuoi aiutarlo contribuendo al mantenimento della Testata Giornalistica e alla diffusione dei suoi contenuti, fai una donazione tramite PayPal. Grazie!


Donazione libera di sostegno alla Testata Giornalistica GIORNALISTA INDIPENDENTE

GIORNALISTA INDIPENDENTE – Riproduzione Riservata – Testata Giornalistica Telematica Quotidiana N.168 del 20.10.2017. Direttore Responsabile MANUEL GIULIANO.

€1,00