IN CINA. Vino, società e costumi di BIANCA MAZZINGHI / INFINITO EDIZIONI 2020 / Dal 27 Febbraio in Libreria. (Articolo selezionato da Bianca Mazzinghi) The New Yorker 18 Marzo 2020 Will the Coronavirus Change the Way China’s Millennials See Their Country?. Copertina e Immagini Courtesy of Ufficio Stampa Infinito Edizioni.

In Cina-17

In Cina-37

 

“Nel vino è la verità”.  Ancora oggi la Cina non ha un termine preciso con cui indicare la parola vino, una sorta di censura sulla natura che aumenta gli strumenti per far continuare ad ubbidire e non pensare un intero popolo. Bianca Mazzinghi ha mediato la sua attività di giornalista con il lavoro in una azienda cinese importatrice di vino italiano.  Un libro vero scritto e non trascritto, vissuto e non raccontato, giornalismo, vero. Difficile da comprendere e leggere in questo momento, l’articolo del The New Yorker che la stessa autrice ha selezionato può essere uno strumento di conoscenza reale insieme al libro, senza ripetere le stesse restrizioni e gli stessi errori, seguendo le verità e le libertà che ogni democrazia e paese civile deve sempre seguire. (m.g.)

 

IN CINA. Vino, società e costumi di BIANCA MAZZINGHI / INFINITO EDIZIONI 2020 / Dal 27 Febbraio in Libreria. (Articolo selezionato da Bianca Mazzinghi) New Yorker 18 Marzo 2020 Will the Coronavirus Change the Way China’s Millennials See Their Country?. Copertina e Immagini Courtesy of Ufficio Stampa Infinito Edizioni.

In Cina-59

In Cina-125


COMUNICATI STAMPA UFFICIO STAMPA INFINITO EDIZIONI


Infinito edizioni – in libreria dal 27 febbraio

In Cina. Vino, società e costumi

(€ 13,00 – pag. 160)

Di Bianca Mazzinghi

Introduzione di Renata Pisu

 

“Sono arrivata in Cina con i miei punti fermi; non troppi, certo, ma almeno due o tre certezze su cui costruire la mia vita, quelle sì; vederle messe in dubbio le ha rinforzate. Per i giovani cinesi è difficile averne, in balìa di un mondo sempre diverso, con regole e ideali in continua trasformazione e il precetto a ubbidire più che pensare”.

Un’analisi profonda e affascinante della Cina contemporanea scritta in prima persona con stile frizzante e colloquiale attraverso il lavoro dell’autrice in un’azienda cinese importatrice di vino italiano.

Il vino offre la cornice per parlare di cultura, influenze storiche, gestione societaria, scelte imprenditoriali, cambiamenti e obiettivi politici della presidenza Xi Jinping, ma anche delle difficoltà quotidiane d’interrelazione e degli stereotipi che ci dividono.

In appendice, un prezioso focus su dati economici generali del Paese, aziende italiane in Cina, relazioni Cina-Italia, sviluppo del settore enologico e descrizione delle regioni vinicole.

“Il libro di Bianca è frutto di un arduo lavoro, di tanta esperienza, di moltissimi momenti di sconforto, di qualche soddisfazione e di un continuo interrogarsi, con un occhio all’Italia e tutti e due gli occhi sulla Cina”. (Renata Pisu)

Il libro
Titolo: In Cina
Autore: Bianca Mazzinghi
€ 13,00 – pag. 160

 

L’Autore
Bianca Mazzinghi, laureata in lingua cinese, è giornalista ed educatrice certificata WSET (Wine & Spirit education trust). Dopo aver lavorato per l’agenzia di stampa La Presse si trasferisce in Cina, dove vive tre anni, lavorando sia come giornalista freelance sia per società locali del settore enologico e viaggia in tutto il Paese. Nel 2016 rientra in Italia, dove continua a lavorare come giornalista freelance. Da agosto 2018 collabora come giornalista videomaker con il programma di La7 L’Aria che Tira e con media internazionali del settore enologico. Ottenuto il diploma WSET, ha fondato BWine School, scuola WSET di educazione al vino. Ha partecipato alla scrittura dei libri The Wine Value in China e Dizionario dei Vini e Vitigni d’Italia-italiano-cinese.

Per informazioni:
Infinito edizioni: 059/573079 –
331/2182322


Front-In-cina


Il Coronavirus cambierà il modo in cui i millennials cinesi vedono il proprio Paese?

La differente risposta all’emergenza in Cina e nei Paesi più democratici, l’espulsione di giornalisti di tre testate statunitensi, mascherine e medici dalla Cina all’Italia, riapertura dei negozi nelle città cinesi, ma aziende in difficoltà con gli affitti e i pagamenti dei dipendenti, agitazioni e malcontento post-emergenza.

Tanti i temi legati alla Cina apparsi sui media negli ultimi giorni. Tra tutti gli articoli, Bianca Mazzinghi, autrice di In Cina. Vino, società e costumi, questa settimana ne ha selezionato uno pubblicato dal New Yorker il 18 marzo dal titolo: ‘Will the Coronavirus Change the Way China’s Millennials See Their Country?, aggiungendo un commento personale tratto dal suo libro.
Riuscirà il governo cinese a contenere le voci critiche amplificate dall’emergenza e mantenere lo status quo? Scorrendo alcuni passaggi dell’articolo del New Yorker vi segnaliamo un paio di punti che ci hanno particolarmente colpito:

“Mentre il virus isolava le persone – persino i membri della sua famiglia allargata avevano smesso di incontrarsi – il relativo anonimato di Internet e l’urgenza della crisi sembravano liberare le persone dalla loro solita reticenza. In un modo a cui Wu non aveva mai assistito prima, stavano divulgando dettagli intimi delle loro vite devastate, trasmettendo rimostranze, chiedendo aiuto. `Noi cinesi non abbiamo l’abitudine di esporre la nostra vulnerabilità… È una misura del grado di disperazione a cui siamo arrivati’”.

Si può aggiungere la testimonianza di una giovane fotografa specializzata in matrimoni che afferma: “Come regista, mi ero rassegnata a lavorare su documentari sulla natura, perché i soggetti che mi interessavano davvero – indagini di scandali di stato o racconti degli intellettuali più schietti – non avrebbero superato i censori del governo. Ma ora sto mettendo in dubbio questa decisione”.

 


Questo articolo è il frutto del lavoro dell’autore. Se vuoi aiutarlo contribuendo al mantenimento della Testata Giornalistica e alla diffusione dei suoi contenuti, fai una donazione tramite PayPal. Grazie!


Donazione libera di sostegno alla Testata Giornalistica GIORNALISTA INDIPENDENTE

GIORNALISTA INDIPENDENTE – Riproduzione Riservata – Testata Giornalistica Telematica Quotidiana N.168 del 20.10.2017. Direttore Responsabile MANUEL GIULIANO.

€1,00