TEATRO MANZONI STAGIONE 2019-2020 / GLI OMINI – CIRCOLO POLARE ARTICO Tre Episodi di Vertigine Polare – Primo Episodio – IL FUNARO CENTRO CULTURALE DI PISTOIA 18-19-20 Ottobre 2019. Photo Courtesy of Ufficio Stampa Associazione Teatrale Pistoiese. www.teatridipistoia.ithttp://www.gliomini.it

immagine stagione manzoni pistoia by Guido Bartoli

Omini - famiglia Campione

Prove di resistenza che per Gli Omini e i Teatri Pistoiesi sono consuetudine e abilità come vivere per esempio in Groenlandia. Gli Omini sono il teatro che risiede nelle paure e nelle necessità più profonde come quelle di Jørn Riel, abbandonare tutto per rifugiarsi nella parte più isolata del mondo. Compagnia teatrale residente, resistentemente innovativa, Gli Omini presenteranno il primo degli episodi del loro nuovo lavoro Circolo Polare Artico presso il Centro Culturale il Funaro, il secondo al Piccolo Teatro Mauro Bolognini per concludere nel 2020 al Teatro Manzoni. Balzi itineranti che cause di forza maggiore vedranno poter alzare il sipario del Teatro Manzoni soltanto a Novembre, attese e peripezie per una proposta artistica e culturale completa tra Teatro, Danza e Musica.Siamo tutti soli, siamo tutti diversi, siamo tutti Omini”  – Francesco Rotelli, Francesca Sarteanesi, Luca Zacchini, Giulia Zacchini (Gli Omini) (m.g.)

TEATRO MANZONI STAGIONE 2019-2020 / GLI OMINI – CIRCOLO POLARE ARTICO Tre Episodi di Vertigine Polare – Primo Episodio – IL FUNARO CENTRO CULTURALE DI PISTOIA 18-19-20 Ottobre 2019. Photo Courtesy of Ufficio Stampa Associazione Teatrale Pistoiese. www.teatridipistoia.it  http://www.gliomini.it

VirgilioSieni_Metamorphosis_phAndreaMacchia

Ferzan Özpetek_ph. Emre Yunusoglu

teatromanzonipistoia ph david dolci - 2


COMUNICATI STAMPA ASSOCIAZIONE TEATRALE PISTOIESE / STAGIONE 2019-2020


Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale / Gli Omini

CIRCOLO POPOLARE ARTICO

tre episodi di vertigine polare


 

uno spettacolo de Gli Omini
liberamente ispirato ai racconti di Jørn Riel
editi da Iperborea
ideato da Francesco Rotelli, Giulia Zacchini, Luca Zacchini
scrittura Giulia Zacchini
maschere Eleonora Spezi
luci Alessandro Ricci


 

Gli Omini hanno incontrato Jørn Riel, un uomo che a diciannove anni ha lasciato la propria casa, per andare ai margini del mondo, nella porzione di terra più disabitata del pianeta: il nord est della Groenlandia. Lì è rimasto ventanni, affrontando il buio, le bufere di neve, la solitudine totale. Lì ha conosciuto una società di uomini regolata da leggi non scritte e sottomessa solo alla potenza della natura. Lì, per sopravvivere alla notte artica, ha scritto una saga di racconti popolati da 15 uomini, 9 capanne, 92 cani da slitta, iceberg e animali enormi. Lì, Gli Omini si sono rifugiati, per evadere dalla quotidianietà, per scardinare le certezze di ciò che diamo per scontato, per tentare di salvare un mondo in via destinzione.

Circolo Popolare Artico è un progetto, una piccola società laterale, il manifesto sregolato di un uomo che fatica a stare al passo con il mondo e non vede altra scelta che fondarne un altro, fatto di leggi chiare e persone scelte.

Persone talmente scelte che i membri del Circolo Popolare Artico sono due e hanno deciso di fare tre assemblee di soci:

 

1. PROVE DI RESISTENZA
18-19-20 OTTOBRE 2019 (ore 21), il Funaro Centro Culturale (via del Funaro, 16/18 – Pistoia)
con Francesco Rotelli, Luca Zacchini, Eleonora Spezi

Prove di resistenza è lepisodio pilota della serie artica in tre puntate de Gli Omini. Il presidente del Circolo, Paolo Ralani, detto Paolino, aprirà le porte del suo club al pubblico per la prima volta. Con uno stile che oscilla tra Greta Thunberg e Sandro Pertini, tenterà di spiegare le proprie ragioni attraverso parabole di vita reale di cacciatori groenlandesi. Parabole che parlano della necessità di scelta, della forza di volontà, del potere delle idee e dello spirito di adattamento. Nel corso di questa prima presentazione sottoporrà il suo fedele allievo ad un duro addestramento. Durante queste prove di resistenza si accorgerà che non cè più niente che possa ancora insegnargli e troppe cose ancora da provare. Per questo deciderà di partire per il nord e fare come Halvor.


> … i prossimi episodi |

2. LA BUFERA 7-8-9-10 NOVEMBRE 2019 (ore 21),Palco Piccolo Teatro Mauro Bolognini (via del Presto, 5)
con
Luca Zacchini e i Tony Clifton Circus: Nicola Danesi De Luca, Iacopo Fulgi

Rimasto solo e con un messaggio di addio poco intellegibile, lallievo proverà a portare avanti il progetto del Circolo Popolare Artico da solo. In questo momento in cui, senza una guida, la solitudine diventa pressante e la confusione regna, verrà travolto da una sensazione di vertigine tipica dellinverno polare. Voci e strane apparizioni sinsinueranno dentro il suo rifugio per catapultarlo dentro le storie di poeti senza matite e orsi che si svegliano troppo presto dal letargo.

 

3. LA VERGINE FREDDA 26-27-28-29 FEBBRAIO 2020 (ore 21),Palco Teatro Manzoni (Corso Gramsci, 127)
con Francesco Rotelli, Luca Zacchini, Paola Tintinelli

Nel terzo episodio si vedrà il ritorno del presidente al Circolo Popolare Artico. Sarà un uomo trasformato dall’esperienza di un viaggio ai limiti del mondo conosciuto, avrà toccato con mano le cose che solo in teoria aveva immaginato. E soprattutto non tornerà da solo, ma con una donna.

www.teatridipistoia.it | www.gliomini.it


logo-ATP-cpt-leggero per WEB - ROSSO


sabato 12 ottobre ore 17

Piccolo Teatro Mauro Bolognini

IL MANZONI SI PRESENTA

Torna sabato 12 ottobre (ore 17) l’atteso appuntamento con

l’incontro di presentazione della nuova stagione del Manzoni di Pistoia

Ospiti alcuni dei protagonisti della stagione: Federico Tiezzi, Cristiana Morganti,

Renata Palminiello, Claudio Casadio, Eleonora Lombardo, Gipo Gurrado,

Elena Scalet e Roberto Marinelli, Gli Omini e Tommaso De Santis

Torna sabato 12 ottobre alle ore 17 al Piccolo Teatro Bolognini di Pistoia l’atteso appuntamento con il pubblico per l’incontro di presentazione della stagione teatrale del Manzoni.

Un cartellone dalla forte personalità, con la presenza di molti tra gli spettacoli più interessanti della scena teatrale, prodotti anche da Teatri Nazionali, regie ed attori di rango, esclusive per la Toscana, prime nazionali, eventi speciali per Pistoia e prime regionali.

Tra gli ospiti del pomeriggio molti degli artisti protagonisti della stagione: Federico Tiezzi, Cristiana Morganti, Renata Palminiello, Claudio Casadio, Eleonora Lombardo, Gipo Gurrado, Elena Scalet e Roberto Marinelli, Gli Omini e Tommaso De Santis.

Al termine un brindisi per festeggiare l’inizio della stagione, a cura della Nuova Caffetteria del Teatro – Caffè Valiani Bellagio srl.

Ricordiamo che è in corso alla biglietteria del Teatro Manzoni la campagna abbonamenti e la prevendita dei biglietti della sezione “Altri Linguaggi”, tra cui “Circolo Popolare Artico” de Gli Omini e “Padiglione 6” con la regia di Roberto Valerio (entrambi in debutto il prossimo fine settimana) e per l’opera lirica barocca, L’empio punito, in scena sabato 19 ottobre al Teatro Pacini di Pescia.

Numerose le promozioni anche per i giovani, a partire dalla RisvegliaTI_Card che consente agli Under_30 di acquistare a metà prezzo i biglietti per gli appuntamenti della stagione.


LA STAGIONE 2019/20 DEL TEATRO MANZONI DI PISTOIA Centro di Produzione Teatrale a cura del Direttore Artistico Saverio Barsanti

Finalmente ai nastri di partenza la stagione teatrale 2019/2020: una stagione che vedrà aprirsi il sipario del Teatro Manzoni a fine Novembre per il protrarsi dei lavori di messa a norma della sala per il rinnovo della Certificazione Prevenzione Incendi (che consistono essenzialmente nel rifacimento dell’impianto elettrico) e che vedrà, quindi, presentare fuori Pistoia, al Teatro Pacini di Pescia, uno degli appuntamenti musicali in programma.  Un avvio in ritardo che non comporta però alcuna contrazione del numero degli spettacoli:  il programma della Stagione è, infatti, riconfermato nella sua struttura ‘classica’ con le due sezioni (In abbonamento e Altri linguaggi/fuori abbonamento) che vedono anzi un incremento dell’offerta: complessivamente 22 spettacoli (+4 rispetto alla scorsa stagione) per un totale di 58 recite  (+7 rispetto al 2018/2019). Tra Settembre e Ottobre, il consueto preludio alla stagione con 4 proposte di spettacolo, per adulti e piccini, nell’ambito della VII edizione della rassegna Infanzia e Città. Da segnalare in cartellone ben 2 Prime nazionali, 3 Prime Regionali, 1 Esclusiva per la Toscana e 1 Esclusiva per l’area metropolitana con la presenza, tra le produzioni, di 2 Teatri Nazionali (Napoli e Firenze) e alcuni Tric – Teatri di Rilevante Interesse Culturale – (Prato, Trieste, Catania, Milano, Perugia, Torino e Veneto) e molti Centri di Produzione, qualifica, questa, confermata anche per il 2019 per l’Associazione Teatrale Pistoiese, con l’attribuzione da parte del MiBAC (Ministero dei Beni e delle attività culturali) del maggior aumento possibile al contributo rispetto ai parametri del Decreto Ministeriale. Firma l’immagine della stagione 2019/2020 l’artista toscano Guido Bartoli, già a nostro fianco nella fortunata produzione I 4 moschettieri in America.

La Stagione in Abbonamento   ____________________________________ Nel cartellone si conferma lo spazio dato alla Musica, particolarmente gradito dal nostro pubblico – come sempre nostro essenziale punto di riferimento –  con 2 titoli di Musical: l’evergreen Grease, della Compagnia della Rancia diretta da Saverio Marconi ed il nuovo, ‘piccolo’ ma esilarante, Supermarket, satira su alcuni ‘nostri’ comportamenti quotidiani, ideato e diretto da Gipo Gurrado e prodotto da Elsinor Centro di Produzione Teatrale.  Il resto dei titoli in abbonamento vede un’alternanza quasi perfetta tra Classici e Novità. Innanzitutto Goethe e Ibsen, con due lavori giudicati tra gli spettacoli più validi della passata stagione: rispettivamente Scene da Faust diretto da Federico Tiezzi e Il costruttore Solness con la regia di Alessandro Serra, il regista che negli ultimi due anni ha vinto tutti i più importanti premi teatrali. Come 11° titolo in cartellone (in apertura al Piccolo Teatro Mauro Bolognini come da tradizione), Roberto Valerio presenterà un testo poco conosciuto di Čechov. da un suo racconto lungo, Padiglione 6; in scena, accanto a Martino D’Amico, gli allievi attori under30 diplomati all’Accademia Professionale di Recitazione Ludwig di Roma diretta da Roberto Valerio e dallo stesso D’Amico. Un titolo di Tennessee Williams che si può considerare un classico, Un tram che si chiama Desiderio, che ha coinvolto nel tempo attrici come Rina Morelli e Mariangela Melato e registi come Luchino Visconti e Antonio Latella, arriverà per la prima volta a Pistoia con la regia di un Maestro del Teatro quale Pier Luigi Pizzi, grandissimo scenografo del secondo Novecento (per De Lullo, Ronconi, Squarzina e Bolognini) ma anche grande regista di Lirica.      Sono 4 gli autori contemporanei in programma: a riaprire il Manzoni a fine Novembre sarà Letizia Russo (di cui ricordiamo, nel 2002, la nostra primissima produzione Tomba di cani) con l’adattamento per il teatro di un celebre romanzo degli anni Settanta di Heinrich Böll, L’onore perduto di Katharina Blum, portato con successo anche al cinema. A seguire un altra riscrittura, Patrick Marber con After Miss Julie da Strindberg. Quindi Gianni Clementi con la versione ‘partenopea’ della sua commedia Le signorine e il nuovo, per Pistoia, Vincenzo Manna che chiuderà la stagione con La classe. Vera sorpresa e outsider della stagione sarà a Gennaio, subito dopo il suo debutto nazionale, la trasposizione per il teatro da parte del suo stesso autore di uno dei suoi film più fortunati: Ferzan Ozpetek con Mine vaganti, con un cast rinnovato rispetto al cinema, pressoché inedito per il nostro teatro.  Musica, grandi tematiche classiche, comicità e testi con importanti contenuti civili andranno così a miscelarsi nel cartellone.  Tra gli interpreti che saliranno sulle tavole del Manzoni, accanto a riconosciuti Maestri del Teatro amati dal pubblico (Umberto Orsini e Sandro Lombardi). un tris di eccezionali attrici napoletane di gran temperamento: Isa Danieli e Giuliana De Sio (le due ‘Signorine’ di Clementi) e, nel ruolo di Blanche DuBois nel ‘Tram’, Mariangela D’Abbraccio. Infine, accanto a due attori di valore come Renata Palminiello (spesso a nostro fianco nell’attività produttiva) e Claudio Casadio (già ‘star’ del Teatro Ragazzi), una serie di artisti ormai affermati tra Teatro, Cinema e Tv, ma inediti o quasi per Pistoia che possono far parlare di rinnovamento della nostra proposta: le coppie Elena Radonicich e Peppino Mazzotta (il Fazio di Montalbano), Gabriella Pession e Lino Guanciale, Francesco Pannofino e Paola Minaccioni con i ‘figli’ Arturo Muselli e Giorgio Marchesi per Ozpetek, Daniele Pecci e i figli d’Arte, ormai già primi attori affermati, Marco Foschi, Lucia Lavia e Brenno Placido. Tra gli altri registi impegnati a tenere alta la qualità del programma, oltre ai già citati, nomi validi come Franco Però, Giampiero Solari, Pierpaolo Sepe e Giuseppe Marini 

 

Le produzioni in stagione (e in tournée)______________________________

Anche questa Stagione presenteremo 4 nostre nuove produzioni e una ripresa.Dopo l’apertura con Padiglione 6, andrà in scena (tra Ottobre e Febbraio) nella sezione Altri linguaggi – presentato in 3 episodi in 3 spazi diversi, il Funaro, Piccolo Bolognini e il palco del Manzoni – un nuovo progetto realizzato con Gli Omini, compagnia in residenza artistica presso l’Associazione Teatrale Pistoiese: Circolo Popolare Artico liberamente ispirato alla saga ‘nordica’ di racconti del danese Jørn Riel editi da Iperborea.     Sempre ad Ottobre andrà in scena, ma al Teatro Pacini di Pescia (in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Pescia e Alfea Cinematografica), un appuntamento di particolare interesse: l’opera L’empio punito di Alessandro Melani (1669, la prima opera che vede in scena Don Giovanni) che, a distanza di due anni da Il Girello, celebra nuovamente l’estro e la caratura internazionale della celebre famiglia di musicisti pistoiesi. Coprodotta da Teatro Verdi di Pisa e Associazione Teatrale Pistoiese, con il sostegno di Fondazione Caript, l’opera sarà presentata dall’Orchestra Auser Musici diretta da Carlo Ipata, con la regia di Jacopo Spirei e la partecipazione di cantanti specialisti del repertorio barocco. Per l’opera verrà organizzato da Pistoia un servizio di bus navetta gratuito.  A Novembre tornerà in scena al Bolognini Risveglio di primavera – secondo movimento da Frank Wedekind realizzato da Renata Palminiello con Massimo Grigò e Sena Lippi: la seconda tappa del progetto pedagogico, iniziato due anni fa con La tragedia di Riccardo III, di dar vita a una Compagnia dei Ragazzi, tutti giovani under 20, pistoiesi.   Dopo la produzione dell’opera lirica, un’altra incursione extra-prosa si avrà a fine Gennaio con la presentazione al Manzoni in Prima Regionale, dopo il debutto alla sezione invernale del “Napoli Teatro Festival”, del nuovo spettacolo di Danza di Cristiana Morganti, realizzato da il Funaro con un pool di partner italiani e non (tra cui, oltre all’Atp, il Teatro Metastasio di Prato, Il Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni, TPE – Teatro Piemonte Europa, la Fondazione Campania dei Festival e Ma Scène Nationale – Pays de Montbeliard). Da segnalare infine la nostra collaborazione alla produzione di Scene da Faust, grazie al Teatro Laboratorio della Toscana diretto da Federico Tiezzi, che da anni ha sede a Pistoia. Ricordiamo, inoltre, che nel 2020 riprenderà la tournée, per oltre due mesi, di Tartufo, con la regia di Roberto Valerio, che ne è anche interprete assieme a Giuseppe Cederna e Vanessa Gravina (che va a sostituire Valentina Sperlì, nel ruolo di Elmira) e, per il resto, con lo stesso cast invariato del 2019.    Tra le varie tappe, lo spettacolo sarà anche al Teatro Franco Parenti di Milano, al Massimo di Cagliari, al Rossetti di Trieste, al Verdi di Pordenone, al Masini di Faenza e in molte altre città.

Altri Linguaggi | Le collaborazioni  _________________________

 

Nel programma di “Altri Linguaggi”, oltre alle nostre produzioni già annunciate (Circolo Popolare Artico, L’Empio Punito, Risveglio di primavera, il nuovo lavoro di Cristiana Morganti), continueranno a trovar spazio alcune collaborazioni (in atto da tempo o, in alcuni casi, nuove).

 

Overload (Sotterraneo)

La seconda Compagnia in residenza all’Associazione Teatrale Pistoiese, i fiorentini di Sotterraneo, presenteranno a Febbraio il loro ultimo lavoro con cui hanno vinto, lo scorso Gennaio, l’importante Premio Ubu come Miglior Spettacolo 2018: Overload, uno spettacolo che continua la loro poetica e che è stato unanimente giudicato di eccezionale qualità.

 

 

Una vita per un’idea (Tommaso De Santis) Dal territorio abbiamo recepito la proposta di questo spettacolo scritto, diretto e interpretato dal giovane pistoiese Tommaso De Santis e dedicato a Silvano Fedi, un eroe della Resistenza pistoiese. Il lavoro (come anche Padiglione 6, Risveglio di primavera e Overload) verrà proposto anche in orario scolastico nell’ambito della rassegna per le Scuole Superiori A Scuola di Teatro.

 

La Danza _______________________________________

 

Metamorphosis (Compagnia Virgilio Sieni)

In Altri Linguaggi hanno spesso trovato collocazione lavori di Danza e, in particolare, quelli presentati dalla Compagnia Virgilio Sieni con cui è in atto una convenzione triennale. Anche quest’anno presenteremo l’ultimo lavoro del Maestro toscano, Metamorphosis, realizzato nell’estate 2019 a Bolzano Danza a cui si aggiungerà l’esito finale di un laboratorio che Sieni terrà a Pistoia, Stanze poetiche, ispirato alla poesia di Roberto Carifi.

 

Lo schiaccianoci (Ballet from Russia, presentato da Teatro Verdi Montecatini Terme)

Dopo l’eccezionale esito avuto l’anno passato da Il lago dei cigni, si rinnova, sempre al Manzoni, la collaborazione con il Nuovo Teatro Verdi di Montecatini Terme, che presenterà la Compagnia Ballet from Russia diretta da Ekaterina Shalyapina ne Lo Schiaccianoci per la coreografia di Marius Petipa: ancora una volta il balletto classico per antonomasia.

 

_______________________________________

 

Anche per questa stagione sarà a nostro fianco Unicoop Firenze come sostenitore della nostra attività nel suo complesso. Unicoop Firenze ha rinnovato il suo impegno e collaborerà con l’Associazione per una serie di iniziative rivolte ai propri soci, ai quali saranno inoltre riservate speciali facilitazioni su abbonamenti e biglietti per gli spettacoli in cartellone, per tutte le serate (ad eccezione di Grease e de Lo schiaccianoci, spettacoli che non prevedono riduzioni).

_______________________________________

 

È confermato l’abbonamento tradizionale:

– Dieci titoli su tre turni a turno e posto fisso (Venerdì e Sabato sera / Domenica pomeriggio) ad esclusione di Scene da Faust che andrà in scena dal Lunedì al Mercoledì (sempre alle ore 21).

–  1 spettacolo con data e posto da scegliere:  Padiglione 6 (al Piccolo Teatro Bolognini).

– gli abbonati avranno, inoltre, diritto ad un coupon per assistere allo spettacolo Metamorphosis di Virgilio Sieni.

 

Segnaliamo, infine, che la stagione di quest’anno è caratterizzata da una significativa riduzione dei prezzi degli abbonamenti con una razionalizzazione delle riduzioni e con forti promozioni per gli Under 30 (sia su abbonamenti che biglietti).

 

I prezzi dei biglietti interi rimangono invariati (salvo Grease e Lo schiaccianoci, visto l’eccezionalità degli spettacoli).


MANIFESTO T.MANZONI pistoia 19-20


TEATRO MANZONI PISTOIA

STAGIONE TEATRALE 2019/20

 

20 ottobre | 23_27 ottobre | 30_31 ottobre

Piccolo Teatro Mauro Bolognini

PADIGLIONE 6

da Anton Čechov

drammaturgia e regia Roberto Valerio

con Martino D’Amico, Luigi Di Pietro, Carlo Di Maio

e con gli allievi attori under30 diplomati all’Accademia Professionale

di Recitazione Ludwig – Roma: Jacopo Angelini, Paolo Oppedisano,

Pietro Cerasaro, Rosario Buglione, Davide Locci

Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale

PRIMA NAZIONALE


29 novembre _ 1 dicembre

L’ONORE PERDUTO DI KATHARINA BLUM

dal romanzo di Heinrich Böll

adattamento Letizia Russo

regia Franco Però

con Elena Radonicich, Peppino Mazzotta

e la Compagnia del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia: Emanuele Fortunati, Ester Galazzi, Riccardo Maranzana,
 Francesco Migliaccio, Jacopo Morra, Maria Grazia Plos

Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia/Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale Teatro Stabile di Catania

ESCLUSIVA REGIONALE


6 _ 8 dicembre

UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO

di Tennessee Williams

traduzione Masolino d’Amico

regia, scene e costumi Pier Luigi Pizzi

con Mariangela D’Abbraccio, Daniele Pecci

e con Angela Ciaburri, Stefano Scandaletti, Gabriele Anagni,

Erika Puddu, Massimo Odierna

Gitiesse Artisti Riuniti / La Pirandelliana

in collaborazione con AMAT

 


20_22 dicembre

GREASE

di Jim Jacobs e Warren Casey

regia Saverio Marconi

con Simone Sassudelli, Francesca Ciavaglia, Giorgio Camandona,

Eleonora Lombardo, Nick Casciaro

Compagnia della Rancia


27_29 dicembre

SUPERMARKET

a modern musical tragedy

libretto, testi, musiche, e regia Gipo Gurrado

coreografia e movimenti scenici Maja Delak

con Federica Bognetti, Francesco Errico, Andrea Lietti, Roberto Marinelli,

Isabella Perego, Elena Scalet, Andrea Tibaldi, Cecilia Vecchio, Carlo Zerulo

Elsinor Centro di produzione teatrale

PRIMA REGIONALE


17_19 gennaio

AFTER MISS JULIE

di Patrick Marber

regia Giampiero Solari

con Gabriella Pession, Lino Guanciale

e Roberta Lidia De Stefano
Teatro Franco Parenti


24_26 gennaio

MINE VAGANTI
uno spettacolo di Ferzan Ozpetek
con Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Arturo Muselli, Giorgio Marchesi

Nuovo Teatro / Fondazione Teatro della Toscana

PRIMA REGIONALE


7_9 febbraio

IL COSTRUTTORE SOLNESS

da Henrik Ibsen
uno spettacolo di Alessandro Serra
con Umberto Orsini
e Lucia Lavia, Renata Palminiello, Pietro Micci, Chiara Degani, Salvo Drago

e con Flavio Bonacci
Compagnia Orsini / Teatro Stabile dell’Umbria

ESCLUSIVA AREA METROPOLITANA

 


21_23 febbraio

LE SIGNORINE di Gianni Clementi

regia Pierpaolo Sepe
con Isa Danieli, Giuliana De Sio

la voce del mago è di Sergio Rubini

Nuovo Teatro


2_4 marzo

SCENE DA FAUST

di Johann Wolfgang Goethe

versione italiana di Fabrizio Sinisi

regia e drammaturgia Federico Tiezzi

con Dario Battaglia, Alessandro Burzotta, Nicasio Catanese,

Valentina Elia, Fonte Fantasia, Marco Foschi, Francesca Gabucci,

Ivan Graziano, Leda Kreider, Sandro Lombardi, Luca Tanganelli

Teatro Metastasio di Prato / Compagnia Lombardi-Tiezzi

in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana / Manifatture Digitali Cinema Prato

e Teatro Laboratorio della Toscana / Associazione Teatrale Pistoiese


20 _22 marzo

LA CLASSE

di Vincenzo Manna

regia Giuseppe Marini

con Claudio Casadio, Andrea Paolotti, Brenno Placido, Edoardo Frullini,

Valentina Carli, Haroun Fall, Cecilia D’Amico, Giulia Paoletti

Società per Attori / Accademia Perduta Romagna Teatri / Goldenart Production

in collaborazione con Tecnè / Società Italiana di Riabilitazione Psicosociale / Phidia

Orario: feriali ore 21, festivo ore 16


ALTRI LINGUAGGI | fuori abbonamento

CIRCOLO POPOLARE ARTICO

tre episodi di vertigine polare

uno spettacolo de Gli Omini

liberamente ispirato ai racconti di Jørn Riel

editi da Iperborea

ideato da Francesco Rotelli, Giulia Zacchini, Luca Zacchini

scritto da Giulia Zacchini

Associazione Teatrale Pistoiese Centro di produzione Teatrale / Gli Omini

PRIMA NAZIONALE

18_20 ottobre, ore 21 / il Funaro Centro Culturale

EPISODIO UNO: PROVE DI RESISTENZA

con Francesco Rotelli, Luca Zacchini, Eleonora Spezi

7_10 novembre, ore 21 / Palco Piccolo Teatro Mauro Bolognini

EPISODIO DUE: LA BUFERA

con Luca Zacchini e i Tony Clifton Circus: Nicola Danesi De Luca, Iacopo Fulgi

26_29 febbraio, ore 21 / Palco Teatro Manzoni

EPISODIO TRE: LA VERGINE FREDDA

con Francesco Rotelli, Luca Zacchini, Paola Tintinelli


19 ottobre, ore 21

Teatro Pacini Pescia

in collaborazione con Amministrazione Comunale di Pescia e Alfea Cinematografica

L’EMPIO PUNITO

dramma per musica in tre atti (1669)

di Alessandro Melani

libretto di Filippo Acciaiuoli e Giovanni Filippo Apolloni

da El burlador de Sevilla di Tirso de Molina

con Raffaele Pe (Acrimante), Raffaella Milanesi (Atamira), Roberta Invernizzi (Ipomene),

Giorgio Celenza (Bibi), Alberto Allegrezza (Delfa)

e con i cantanti selezionati attraverso il bando “Accademia barocca”:

Lorenzo Barbieri, Federico Fiorio, Benedetta Gaggioli, Piersilvio De Santis,

Shakred Evron, Carlos Negrin Lopez

direttore Carlo Ipata

regia Jacopo Spirei

Orchestra Auser Musici

Fondazione Teatro di Pisa / Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale

con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia


24 e 28 novembre, ore 21

Piccolo Teatro Mauro Bolognini

La Compagnia dei Ragazzi

RISVEGLIO DI PRIMAVERA

secondo movimento

da Frank Wedekind

progetto a cura di Massimo Grigò, Sena Lippi e Renata Palminiello

regia Renata Palminiello

Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale


11 dicembre, ore 21

Palco Teatro Manzoni

CANTIERI DEL GESTO_PISTOIA#3

STANZE POETICHE

ispirato alla poesia di Roberto Carifi

coreografia e spazio Virgilio Sieni

Associazione Teatrale Pistoiese Centro di produzione Teatrale

in collaborazione con Centro Nazionale di Produzione/Virgilio Sieni


18 dicembre, ore 21

Teatro Manzoni

METAMORPHOSIS

coreografia e spazio Virgilio Sieni

interpreti Marina Bertoni, Giulia Gilera, Maurizio Giunti,

Andrea Palumbo, Sara Sguotti

musiche Arvo Pärt

Compagnia Virgilio Sieni in coproduzione con Bolzano Danza

in collaborazione con AMAT & Civitanova Danza


 

5 gennaio, ore 21

Teatro Manzoni

Il Teatro Verdi Montecatini Terme presenta

LO SCHIACCIANOCI

balletto in due atti

coreografia M.Petipa

musica P. I. Tchaikovskij

Ballet from Russiadirettore artistico Ekaterina Shalyapina


29 gennaio, ore 21

Teatro Manzoni

CREAZIONE 2019

(titolo da definire)

regia e coreografia Cristiana Morganti
interpreti Maria Giovanna delle Donne, Anna Fingerhuth,

Justine Lebas, Antonio Montanile, Damiaan Veens

collaborazione artistica Kenji Takagi
il Funaro | Pistoia
in coproduzione con Fondazione Campania dei Festival, TPE – Teatro Piemonte Europa, Teatro Metastasio di Prato,
Associazione Teatrale Pistoiese, Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni

e Ma Scène Nationale – Pays De Montbeliard

PRIMA REGIONALE


15 febbraio, ore 21

Piccolo Teatro Mauro Bolognini

OVERLOAD

concept e regia Sotterraneo
in scena Sara Bonaventura, Claudio Cirri,

Lorenza Guerrini, Daniele Pennati, Giulio Santolini

scrittura Daniele Villa

Sotterraneo

coproduzione Teatro Nacional D. Maria II nell’ambito

di APAP – Performing Europe 2020, Programma Europa Creativa dell’Unione Europea

contributo Centrale Fies_art work space, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG


 

27 marzo, ore 21

Piccolo Teatro Mauro Bolognini

UNA VITA PER UN’IDEA

La storia di Silvano Fedi

scritto, diretto e interpretato da Tommaso De Santis

presentato da Teatro per la Coscienza
realizzato grazie alla A.S.C.D. Silvano Fedi

con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia


Questo articolo è il frutto del lavoro dell’autore. Se vuoi aiutarlo contribuendo al mantenimento della Testata Giornalistica e alla diffusione dei suoi contenuti, fai una donazione tramite PayPal. Grazie!


 

Donazione libera di sostegno alla Testata Giornalistica GIORNALISTA INDIPENDENTE

GIORNALISTA INDIPENDENTE – Riproduzione Riservata – Testata Giornalistica Telematica Quotidiana N.168 del 20.10.2017. Direttore Responsabile MANUEL GIULIANO.

€1,00