Photo Giornalista Indipendente Minimalism of Guantanamo, 2008, installazione, La Collezione MOCAK Museo di Arte Contemporanea di Cracovia – Maxxi Mostre 2016 -2017.

Mi è stato insegnato ad amare ogni persona come me stesso, ancor di più a chi può far del male. Questo ti porta a saper ascoltare e sentire vicine ogni sofferenza e tragedia, ma anche gioia e speranza.

L’autenticità degli innumerevoli attivisti e volontari nel mondo a difesa dei diritti umani è oggettiva e visibile, non eroi, ma persone che coscientemente hanno scelto di dedicare tutta la loro vita al prossimo, al genere umano, pur non conoscendolo. Altrettanto oggettivo è l’evidenza della perdita del vero significato di Organizzazione non Governativa, lontana ormai da quello spirito autentico che portò alla loro nascita negli anni 60′. Rimane la forza e la rabbia delle ONG e il loro quotidiano lavoro di divulgazione e conoscenza di ogni violazione dei diritti umani nel mondo. “Nessuno può sfidare il mondo intero ma ognuno di noi può cambiare il proprio mondo”. Le  parole di Salil Shetty, Segretario generale di Amnesty International, racchiudono cio che è realmente nelle possibilità di ognuno di noi. La rabbia e il senso di colpa tipico delle democrazie occidentali può forse essere l’inizio preparatorio di un percorso, ma non può esserne essenza o fine. Nel 2016-17 gravi violazioni dei diritti umani in ben 159 Nazioni. (m.g.)

 

Photo Courtesy of Ufficio Stampa Infinito Edizioni, cartadiroma.org

 

 

COMUNICATO STAMPA – UFFICIO STAMPA AMNESTY INTERNATIONAL

La presentazione del Rapporto 2016-2017, pubblicato in Italia da Infinito Edizioni.

https://www.amnesty.it/rapporto-2016-2017-sotto-accusa-le-politiche-della-demonizzazione-che-alimentano-divisione-e-paura/

COMUNICATO STAMPA INFINITO EDIZIONI

Infinito edizioni – novità in libreria

 

Rapporto 2016-2017. La situazione dei diritti umani nel mondo
(€ 19,90 – pag. 624)

di Amnesty International

Introduzione di Salil Shetty

Il Rapporto di Amnesty International è una lettura fondamentale per chi prende decisioni politiche, per gli attivisti e per chiunque sia interessato ai diritti umani

Il Rapporto 2016-2017 di Amnesty International documenta la situazione dei diritti umani in 159 paesi e territori durante il 2016.

Per milioni di persone, il 2016 è stato un anno di continua sofferenza e paura, poiché governi e gruppi armati hanno compiuto violazioni dei diritti umani nei modi più diversi.

Un gran numero di persone ha continuato a fuggire da conflitti e repressione in molte zone del mondo. Tra i problemi maggiormente diffusi, il Rapporto documenta il costante ricorso alla tortura e ad altri maltrattamenti, la mancata tutela dei diritti sessuali e riproduttivi, la sorveglianza da parte dei governi e la cultura dell’impunità per i crimini del passato.

Questo Rapporto testimonia la determinazione delle persone che hanno agito per il rispetto dei diritti umani in tutto il mondo e che hanno dimostrato solidarietà verso coloro i cui diritti sono stati calpestati.

Il Rapporto descrive anche le principali preoccupazioni e richieste di Amnesty International. Mostra inoltre come il movimento dei diritti umani stia crescendo sempre più forte e come la speranza che fa nascere in milioni di persone rimanga una potente spinta in favore del cambiamento.

“Mentre iniziamo il 2017, il mondo si sente insicuro e impaurito davanti a un futuro tanto incerto. Ma è proprio in questi momenti che abbiamo bisogno di voci coraggiose, di eroi comuni che si oppongano all’ingiustizia e alla repressione. Nessuno può sfidare il mondo intero ma ognuno di noi può cambiare il proprio mondo. Tutti possono prendere posizione contro la disumanizzazione, agendo a livello locale per riconoscere la dignità e i diritti uguali e inalienabili di tutti, gettando così le basi per la libertà e la giustizia nel mondo. Il 2017 ha bisogno di eroi ed eroine dei diritti umani”. (Salil Shetty, Segretario generale di Amnesty International)

Il libro:
Titolo: Rapporto 2016-2017. La situazione dei diritti umani nel mondo
Autore: Amnesty International

€ 19,90 – pag. 624

L’Autore

Amnesty International è un’organizzazione non governativa indipendente, una comunità globale di difensori dei diritti umani che si riconosce nei princìpi della solidarietà internazionale. L’associazione è stata fondata nel 1961 dall’avvocato inglese Peter Benenson, che lanciò una campagna per l’amnistia dei prigionieri di coscienza. La visione di Amnesty International è quella di un mondo in cui a ogni persona siano riconosciuti tutti i diritti umani sanciti dalla Dichiarazione universale dei diritti umani e da altri atti sulla protezione internazionale dei diritti umani.

Per maggiori informazioni: http://www.amnesty.it